Le incredibili tecniche casalinghe utili per pulire l’ombrellone da esterno e farlo sempre sembrare come appena comprato

Con l’arrivo dell’estate, come ogni anno, gli ombrelloni riprenderanno il loro posto d’onore su terrazze e nei giardini.

Elementi d’arredo di importanza non secondaria, capaci di fornire un’utile protezione contro i raggi del sole.

Gli ombrelloni, per loro natura, sono esposti a tutte le intemperie. Sole, pioggia, vento potrebbero procurare danni a strutture e tessuto, se non curato a dovere.

Infatti, anche gli ombrelloni necessitano di manutenzione costante, niente di particolarmente complesso.

Si tratta, principalmente di semplici accorgimenti per mantenere sempre pulito il tessuto e la struttura di cui è composto questo oggetto.

La maggior parte degli ombrelloni è realizzata utilizzando del tessuto acrilico per via della maggiore resistenza agli agenti atmosferici.

Prima di iniziare bisognerà assicurarsi di avere una spazzola, una spugna preferibilmente in microfibra e del sapone neutro.

Le incredibili tecniche casalinghe utili per pulire l’ombrellone da esterno e farlo sempre sembrare come appena comprato

Dopo aver tolto l’ombrellone dalla protezione in cui andrebbe conservato durante l’inverno si potrà procedere con la pulizia.

Prendere la spazzola e rimuovere eventuale polvere, residui di foglie, escrementi o fango. Si potrà utilizzare, poi, una spugna bagnata con acqua e sapone o uno sgrassatore.

A seconda della macchia, poi, si dovrà procedere in un modo piuttosto che in un altro. Se la macchia è di grasso utilizzare uno sgrassatore. Dopo aver spruzzato il prodotto sarà necessario aspettare una decina di minuti utilizzando una spazzola per facilitare la rimozione.

Un’altra tipologia di macchia potrebbe essere la muffa, per rimuoverla unire acqua e candeggina. Tamponare la macchia e lasciare agire per alcuni minuti prima di risciacquare. Mai utilizzare detersivi troppo aggressivi perché il rischio è quello di scolorire la tela. Si consiglia di provare il prodotto su una piccola parte di ombrellone prima di procedere sul resto.

L’ombrellone, poi, dovrà essere lasciato asciugare al sole e prima di richiuderlo sarà necessario aspettare la completa asciugatura. Questo per evitare la formazione di ulteriore muffa.

Per quanto riguarda la struttura oggi sono principalmente in acciaio, più facile da gestire rispetto a quelli in legno.

Pulire la struttura con un panno evitando l’utilizzo di prodotti eccessivamente abrasivi o aggressivi.

La pulizia dell’ombrellone dovrà avvenire almeno un paio di volte all’anno, prima di sistemarlo in terrazza o giardino e prima di ritrarlo. Ecco le incredibili tecniche casalinghe utili per pulire l’ombrellone da esterno e farlo sempre sembrare come appena comprato.

Invece, per imparare a pulire i mobili da giardino si consiglia questa lettura.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te