Le grandi azioni che guadagnano con il tracciamento dei contatti

Le grandi azioni che guadagnano con i tracciamento dei contatti riceveranno un input dalla prima regola che il mondo dovrà seguire.

I grandi nomi del settore tecnologico

Dopo il coronavirus, quando di dopo si potrà parlare, per riaprire in sicurezza servirà monitorare la situazione attraverso il tracciamento dei contatti. Inutile dire che anche in questo caso  saranno i grandi nomi del settore tecnologico a dettare legge. Infatti le grandi azioni che guadagnano con il tracciamento dei contatti vedono alcuni dei protagonisti dei tanto amati FAANG. Ma procediamo con ordine. Il tracciamento dei contatti è una strategia la cui applicazione, soprattutto in Italia, appare controversa per una questione di privacy.

Investire in titoli e asset

Da parte loro molte aziende garantiscono il pieno rispetto dei dati personali, anche perché la tracciabilità appare l’unico modo per sapere di lavorare in un ambiente sicuro. Per chi invece si limita ad investire in titoli e asset le grandi azioni che guadagnano con il tracciamento dei contatti possono essere un’altra occasione per guadagnare. Titoli come Apple (NASDAQ: AAPL) Alphabet, Alibaba o SAP SE e Deutsche Telekom sono nel radar degli investitori. In particolare queste ultime due, SAP SE e Deutsche Telekom stanno costruendo un’app di tracciamento basata su una soluzione decentralizzata. Questo perché la questione del trattamento dati potrebbe risultare spinosa. Decentralizzarla creerebbe più fiducia tra gli utenti, come confermato anche dalle autorità tedesche. Per quanto riguarda invece Apple, è da riportare un’interessante collaborazione con Google . Lo scopo? Creare un’app che avviserà gli utenti se sono stati in contatto con qualche possibile infetto.

Grandi azioni che guadagnano con il tracciamento dei contatti

Si tratta di una collaborazione interessante perché l’app in questione può essere installata sia su sistema operativo iOS (Apple) che Android. Parlando di grandi azioni che guadagnano con il tracciamento dei contatti c’è poi la questione Alibaba. Pechino ha infatti deciso di monitorare i principali canali di pagamento digitali (Alipay in mano ad Alibaba e WeChat in mano a Tencent Holdings). Come è noto in Cina sono milioni gli utenti delle app di pagamento. All’inizio della pandemia, cioò ha permesso alle autorità cinesi di sfruttare alcuni sistemi di tracciamento. Sistemi che, allora, si basavano su un semplice “semaforo” che, a seconda della situazione, permetteva con un input verde giallo o rosso di far capire al diretto interessato ciò che poteva o non poteva fare.   

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te