Le due posizioni yoga perfette per il mal di schiena

A causa della pandemia globale la vita di tutti i giorni è diventata più sedentaria e statica. Ciò, può gravare sul sistema muscolare, sulle ossa, far insorgere aumento di peso e anche compromettere la salute della schiena. L’elisir di lunga vita, secondo medici e sportivi, è quello di svolgere almeno trenta minuti al giorno di attività aerobica: basta infatti una passeggiata per sentire subito gli effetti positivi sul corpo e sulla mente. Da accostare ad un’attività fisica leggera, queste sono le due posizioni di yoga perfette per il mal di schiena. Per tornare ad avere energia e carica! Ecco le due posizioni yoga perfette per il mal di schiena.

La posizione della mucca e del gatto

Si parte a quattro zampe sul tappetino. Fare qualche respiro in questa posizione, tenendo la testa rivolta verso il basso, in modo tale da avere la schiena dritta. Iniziare con la posizione della mucca, chiamata in questo modo perché ricorda la schiena del simpatico animale. Inspirare, inarcando la schiena più possibile. Nel frattempo tirare su il mento.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Dopodiché, è il turno della posizione del gatto, chiamata in questo modo perché ricorda la schiena flessuosa del felino quando si curva dopo un salto. Partire dalla posizione di prima, quindi mento in alto e schiena inarcata. Adesso, espirando, arcuare la schiena il più possibile, formando una gobba. Nel frattempo il mento si poggia sul petto. È molto importante abbinare le respirazioni alle corrette posizioni: inspirazione per la posizione della mucca, espirazione per la posizione del gatto. Ripetere per almeno dieci turni di inspirazione ed espirazione. Questo esercizio è un vero e proprio toccasana per le lombari.

La posizione della sfinge

Per fare questa posizione partire da sdraiati con la pancia rivolta verso terra. Ora posizionare le braccia a terra, appena sotto le spalle, in modo tale che il braccio formi un angolo di novanta gradi con il gomito. Adesso, inspirando, premere sulle mani e sugli avambracci, sollevandosi leggermente per poi espirare e tornare a terra. Il collo è libero e le spalle non sono contratte. Ripetere per almeno dieci turni di inspirazione ed espirazione. Questa posizione permette di aprire le spalle e di stirare la schiena. Ecco le due posizioni yoga perfette per il mal di schiena.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te