Le difficoltà delle azioni doValue potrebbero preludere a un’esplosione di momentum: i livelli chiave da monitorare

Dalla pubblicazione dell’ultimo report del nostro Ufficio Studi sul titolo doValue nulla è cambiato. Le difficoltà delle azioni doValue potrebbero preludere a un’esplosione di momentum, ma non è ancora chiaro se al rialzo o al ribasso.

Sicuramente ci sono dei livelli chiave da monitorare per capire da che parte si muoveranno le quotazioni, ma di questo ci occuperemo nella sezione dedicata all’analisi grafica.

Dal punto di vista dei fondamentali ci sono indicazioni contrastanti. Il fair value, calcolato con il metodo del discounted cash flow, esprime una sottovalutazione del 16%. Se, invece, si guarda ai multipli di mercato il titolo risulta essere fortemente sopravvalutato.

Per gli analisti che coprono il titolo la raccomandazioni media è comprare con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione del 20%.

Le difficoltà delle azioni doValue potrebbero preludere a un’esplosione di momentum: i livelli chiave da monitorare secondo l’analisi grafica

Il titolo azionario doValue (MIL:DVL) ha chiuso la seduta del 25 maggio a quota 10,34 euro in rialzo del 2,99% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

La tendenza in corso è rialzista, ma da inizio 2021 le quotazioni sono bloccate dalla resistenza in area 10,76 euro. Una chiusura superiore a questo livello aprirebbe le porte a una continuazione del rialzo almeno in area 12,78 euro (I obiettivo di prezzo). Una chiusura settimanale a questo livello, poi, aprirebbe le porte al raggiungimento degli altri obiettivi indicati nel riquadro rosso. Potenzialmente, quindi, il titolo potrebbe più che raddoppiare il valore delle sue quotazioni.

Una chiusura settimanale inferiore a 9,47 euro farebbe invertire al ribasso la tendenza in corso. In questo caso dovremmo andare a calcolare gli obiettivi ribassisti.

dovalue

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te