Le curiosità più interessanti sulla Regina Elisabetta

Con l’uscita della quarta stagione di The Crown si è di nuovo acceso l’interesse dei confronti di una delle più longeve sovrane di ogni tempo.

Nei suoi 94 anni, la maggior parte dei quali trascorsi a regnare, la Regina è stata testimone della storia della sua nazione ma non solo.

Ma quali sono le curiosità più interessanti sulla Regina Elisabetta?

Non ha bisogno di documenti

Ebbene sì, Sua Maestà non necessita né di Passaporto né di patente di guida.

Da sempre grande appassionata di motori non ha bisogno di una patente per mettersi al volante, né di un passaporto per visitare paesi stranieri.

Questo accade perché in Inghilterra tutti i documenti sono emessi a suo nome.

I Corgi

Da grande amante degli animali e degli spazi aperti la Regina Elisabetta non poteva non adorare i cani. La razza prediletta dalla sovrana sono i piccoli Welsh Corgi, famosi per avere zampe cortissime ed essere molto amichevoli.

Durante la sua vita ha posseduto più di trenta esemplari di questa razza, il primo a soli diciotto anni.

Nonostante l’ultimo Corgi in suo possesso sia venuto a mancare nel 2015 ancora oggi possiede dei cani che la accompagnano ovunque vada.

Poliglotta

Da bambina alla futura Regina fu imposto di studiare il francese, come spesso accadeva all’interno delle famiglie nobili dell’epoca.

La curiosità è che ancora oggi lo parla fluentemente, trattandosi della sua seconda lingua.

Fra le curiosità più interessanti sulla Regina Elisabetta ci sono i cigni

La storia più buffa è sicuramente legata al fatto che la Regina Elisabetta è la proprietaria di tutti i cigni di Inghilterra.

Questa storia ha le sue radici nel XII secolo quando la carne di cigno veniva ritenuta molto pregiata  da servire in tavola e quindi riservata alle famiglie nobili.

Successivamente, nel 1482 venne emanato un editto per tutelare questi animali dal bracconaggio selvaggio, editto che li dichiarò proprietà della corona.

Arrivando a oggi, nonostante i cigni non siano più in pericolo né serviti come pasto, si svolge ancora ogni anno una cerimonia , lo Swan Upping dove tutti questi animali presenti nel Tamigi vengono censiti.

Consigliati per te