Fisher Investments Italia - La compagnia del milionario Ken Fisher rivela le sue previsioni sulle prospettive dei mercati nel 2018. Scopri di più >>

Le criptovalute sono di nuovo sotto pressione

Investing.com – Le criptovalute continuano a scendere questo mercoledì, dopo che Microsoft (NASDAQ:MSFT) ha annunciato il divieto delle pubblicità relative a valute virtuali e prodotti ad esse collegate.

Sul Bitfinex, il Bitcoin si attesta a 8.372,10 dollari, con un crollo del 4,65%, alle 8:19 ET (12:19 GMT).

Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) va ad unirsi ai colossi del tech come Google (NASDAQ:GOOGL) e Facebook (NASDAQ:FB) scegliendo di vietare le pubblicità delle criptovalute sul suo motore di ricerca, Bing. Le valute digitali costituiscono un rischio per gli utenti in quanto non sono regolamentate, secondo quanto reso noto in un comunicato stampa della compagnia.

“Per aiutare a proteggere i nostri utenti da questo rischio, abbiamo preso la decisione di negare la pubblicità”, ha spiegato Melissa Alsoszatai-Petheo, manager della politica pubblicitaria. Il divieto entrerà in vigore a giugno.

Sebbene Facebook abbia deciso di vietare gli annunci pubblicitari di valute digitali, il colosso dei social la scorsa settimana ha reso noto di voler sviluppare una sua criptovaluta. David Marcus, a capo della app Messanger di Facebook, sarà il supervisore di una nuova divisione che si occuperà di capire come la compagnia possa sfruttare la tecnologia blockchain.

Intanto, sul fronte delle normative, l’Ucraina prepara una legge per legalizzare le valute virtuali. La bozza, postata su Facebook dal membro del parlamento ucraino Alexi Mushak, mira a creare un mercato “libero e trasparente” per le criptovalute in Ucraina e prevede misure per impedirne l’uso nel riciclaggio di denaro e in altre attività criminali.

All’inizio di maggio, la National Securities and Stock Market Commission ucraina aveva annunciato di voler riconoscere le valute virtuali come strumenti finanziari.

Anche le altre principali criptovalute sono in calo, con l’Ethereum, la seconda più importante valuta digitale al mondo per capitalizzazione di mercato, che segna un crollo del 3,69% a 705,10 dollari sul Bitfinex.

Il Ripple, la terza principale valuta virtuale, crolla del 6,38% a 0,69292 dollari, mentre il Litecoin si attesta a 139,31 dollari, con un tonfo del 10,73%.

Le criptovalute sono di nuovo sotto pressione ultima modifica: 2018-05-16T16:27:34+00:00 da redazione
Iscriviti al nostro canale Telegram

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.