Le bucce degli agrumi non si gettano più, diventano una profumatissima confettura

Oggi, in quest’articolo, vedremo che le bucce degli agrumi non si gettano più, diventano una profumatissima confettura.

Invece di portare in tavola la frutta di stagione da sbucciare, prendiamo l’abitudine di servirla già tagliata e spolverata di zucchero al velo. Così potremo mettere via le bucce degli agrumi – arance, pompelmi, mandarini, limoni – conservarle in frigo, unirle ad altri ingredienti per preparare una profumatissima confettura.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco come realizzarla con l’aiuto degli Esperti di Cucina di ProiezionidiBorsa.

Gli agrumi del Sud, un tesoro d’Italia

Per questa ricetta utilizzeremo i pompelmi, le arance, i limoni e i mandarini, selezionati tra la bella frutta italiana non trattata che possiamo trovare nei supermercati. E ordinare anche via web direttamente dai produttori.

Le arance migliori arrivano da Ribera, una zona famosa per la cucina di pesce e anche per la coltivazione del mandarancio. I mandarini e i clementini senza semi più profumati arrivano però dalla Calabria, dalla Piana di Sibari. Invece i limoni più famosi del mondo sono quelli che si coltivano sulla Costiera Amalfitana e sulle sponde del Lago di Garda.

Si utilizzano anche i semi

Sbucciamo gli agrumi freschi, in modo da conservare solo la scorza e non la parte bianca amarognola. Bisogna privare gli spicchi dei loro semini e porli un sacchetto di tela sottile.

Spremere 1 kg di pompelmi, 1 kg di arance, due limoni, quattro mandarini, 1 kg di zucchero, 1 litro e mezzo d’acqua. Raccogliere il succo in una tazza. Aggiungere le scorze dei giorni precedenti tenute in frigo e tagliarle senza il bianco, riducendole poi a striscioline sottili.

Versare, quindi, l’acqua in una pentola, unire il succo e le scorze dei frutti, aggiungere anche il sacchetto dei semi. Portare a ebollizione, abbassare la fiamma e continuare la cottura per un’ora e mezza.

Le bucce degli agrumi non si gettano più, diventano una profumatissima confettura

Togliere il sacchetto dei semi, unire lo zucchero e farlo sciogliere a fuoco basso, mescolando. Alzare poi la fiamma e portare a ebollizione, prolungare la cottura sino a che la confettura abbia raggiunto la giusta consistenza. Togliere la pentola dal fuoco, schiumare, lasciar intiepidire e poi invasare.

Consigliati per te