Le banche italiane crollano perchè sono sopravvalutate

Raffiche di -4% e in meno di qualche giorno perdite di oltre il 20% in molti casi. Come mai? Il motivo è il coronavirus o il pretesto ottimo per far tornare alcune quotazioni con “i piedi per terra”?

Le banche italiane crollano perchè sono sopravvalutate.

La semplicità negli investimenti è l’aspetto davvero vincente. Tutto il resto è rumore che il più delle volte conta poco e nulla.

Le regole devono essere chiare e semplici:

comprare titoli sottovalutati in un trend rialzista;

vendere allo scoperto titoli sopravvalutati in un trend ribassista.

L’analisi fondamentale ovvero lo studio dei bilanci degli ultimi anni”normalizzati” non è una scienza esatta tanto è vero che i modelli di analisi sono differenti ed alcuni giungono anche a conclusioni diverse.

Il più delle volte ad esempio il consenso degli analisti è differente dalle conclusioni a cui arrivano modelli “collaudati” come il discounted cash flow.

Dipende da cosa si preferisce dare peso o meno.

Il nostro ragionamento è semplice

Preferiamo mettere nel nostro portafoglio investimenti titoli sottovalutati che si muovono al rialzo.

Per quale motivo più volte su queste pagine abbiamo indicato che alcuni titoli non andavano comprati nonostante la tendenza rialzista in corso?

Proprio perchè le quotazioni si erano portate molto al di sopra del loro fair value.

Le banche italiane crollano perchè sono sopravvalutate

Ora andremo a riportare le valutazioni delle principali banche italiane e andremo a definire possibili obiettivi al ribasso e punti di inversione al rialzo.

Banca Mediolanum, prezzo corrente a 7,46 fair value a 8,64;

Banco BPM, prezzo corrente a 2,00  fair value a 1,96;

BPER, prezzo corrente a 3,678 fair value a 3,25;

Intesa Sanpaolo, prezzo corrente a 2,22  fair value a 2,14;

UBI Banca, prezzo corrente a 3,70  fair value a 1,99;

Unicredit (MIL:UCG), prezzo corrente a 11,624 fair value a 9,43.

Il Lettore tragga le sue conclusioni. Il consiglio operativo al momento è quello di stare a guardare   in quanto il ribasso è ancora in corso.

Come al solito si procederà per step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te