Le azioni Tenaris potrebbero raddoppiare il loro valore ma attenzione ai falsi segnali

Le azioni Tenaris potrebbero raddoppiare il loro valore ma attenzione ai falsi segnali che potrebbero indurre ad abbandonare in anticipo le posizioni rialziste.

Allo stato attuale, infatti, c’è una contrapposizione tra quanto accade sul settimanale (proiezione ribassista) e sul mensile (proiezione rialzista). Prima, però, di occuparci di questo, diamo un’occhiata alle previsioni degli analisti e alla valutazione del titolo.

Secondo gli analisti che coprono il titolo il consenso medio è accumulare con un prezzo obiettivo che esprime una sopravvalutazione del 5% circa. Lo stesso giudizio è confermato dall’analisi basata sui multipli di mercato. Qualunque sia la metrica utilizzata, infatti, le azioni Tenaris risultano essere sopravvalutate.

Solo il fair value, calcolato con il metodo del discounted cash flow, esprime una sottovalutazione di circa il 15%. Per il resto la forza dell’azienda risiede in una posizione finanziaria molto solida dato il livello di liquidità netta e i suoi margini. Inoltre, nell’ultimo anno, gli analisti hanno regolarmente rivisto al rialzo le stime sul fatturato della società.

Le azioni Tenaris potrebbero raddoppiare il loro valore ma attenzione ai falsi segnali: Le indicazioni dell’analisi grafica

Tenaris (MIL:TEN) ha chiuso la seduta del 28 maggio in ribasso del 1,06% rispetto della seduta precedente a quota 9,356 euro.

Time frame settimanale

La tendenza in corso è ribassista, ma non riesce a decollare bloccata dal supporto in area 8,51 euro. Una chiusura settimanale inferiore a questo livello farebbe accelerare al ribasso verso gli obiettivi indicati in figura.

C’è, però, un aspetto da notare. Le quotazioni sono molto vicine alla resistenza in area9,43 euro. Una chiusura settimanale superiore a questo livello farebbe accantonare lo scenario ribassista.

settimanale

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Sul mensile, invece, la tendenza è al rialzo, ma da ormai tre mesi le quotazioni sono bloccate all’interno del trading range 8,22-9,96 euro. Una chiusura settimanale esterna a uno di questi due livelli farebbe scattare un movimento fortemente direzionale.

Al rialzo gli obiettivi sono quelli in figura. Al ribasso, invece, il titolo potrebbe ritornare in area 4 euro.

tenaris

 

Approfondimento

Il Ftse Mib Future ha la strada spianata fino a quota 26.000, poi una pausa prima di partire verso quota 40.000

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te