Le azioni Pierrel sono pronte per partire verso il raddoppio delle quotazioni

Nel mese di dicembre il nostro Ufficio Studi ha inserito nella propria watchlist il titolo Pierrel. La società che ha sede a Capua e capitalizza in Borsa circa 52 milioni di euro, studia e sviluppa farmaci e fornisce servizi alle industrie di scienze biologiche, biofarmaceutiche e farmaceutiche in tutto il Mondo.

Dopo che nei precedenti report, avevamo indicato l’elevata probabilità  che nei mesi scorsi si fosse formato il bottom pluriennale, oggi andiamo a valutare dal punto di vista dei bilanci e della tendenza dei grafici, quale potrebbe essere il prossimo sviluppo delle quotazioni del titolo. Sgombriamo subito il campo, affermando che a parer nostro le azioni Pierrel sono pronte per partire verso il raddoppio delle quotazioni.

Pierrel (MIL:PRL) ha chiuso la seduta del 19 marzo a 0,228, con i prezzi invariati rispetto alla seduta precedente. Da inizio anno, il titolo ha segnato il minimo a 0,17 ed il massimo a 0,278.

Le nostre previsioni per l’anno 2021 sono le seguenti:

area di minimo  attesa 0,145/0,176

area di massimo  attesa 0,263/0,314.

Analisi sommaria di bilancio

Si prevede che gli utili cresceranno del 43,05% all’anno. Le raccomandazioni degli altri analisti (1 solo giudizio) stimano un prezzo obiettivo di fair value in area 0,25. I nostri calcoli, fatti tenendo conto dei bilanci degli ultimi anni, portano ad un fair value in area 0,45 circa, con una sottovalutazione rispetto ai prezzi attuali di circa il 100%.

Cosa attendere da ora in poi?

Le azioni Pierrel sono pronte per partire verso il raddoppio delle quotazioni

Siamo molto ottimisti sul futuro di questa società e quindi continuiamo a puntare su sviluppi positivi delle quotazioni sia nel breve che nel medio lungo termine.

La nostra  strategia di investimento

Per chi ha seguito le nostre precedenti indicazioni di acquisti, mantenere il titolo in portafoglio in ottica di medio lungo termine con stop loss a 0,169. Stop di breve termine a 0,212. Mantenere di breve termine (6/9 mesi)  per il target a 0,263/0,314 e di lungo termine per area 0,45 euro (1/3 anni). Per chi volesse compare il titolo in apertura di lunedì 22 marzo, può attenersi agli stessi livelli.

Come al solito si procederà per step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te