Le azioni consigliate a Wall Street

Quali sono le azioni consigliate e raccomandate a Wall Street?

Un 2019 denso di sfide e di incognite. Questo in estrema sintesi, il parere più diffuso tra gli analisti. In arrivo, dunque, 12 mesi da guardare ben da vicino.

Il quadro generale dell’economia Usa: quali le azioni consigliate?

L’economia Usa sembra procedere alla grande. Il settore della disoccupazione è ai minimi da oltre 50 anni, con un tasso di coloro che sono senza occupazione pari al 3,9%. I salari sono in sensibile aumento dopo un blocco sugli stipendi che durava da anni. A questo si aggiunga una stagione delle trimestrali che, sebbene con le dovute eccezioni, pare regalare ancora buone sorprese. GM è tornata in utile, Snapchat ha sorpreso gli analisti con una trimestrale oltre le attese. L’utenza, finora evanescente come il fantasmino simbolo dell’azienda, a quanto pare si è stabilizzata.

Le azioni consigliate a Wall Street

Per chi invece volesse guardare al settore azionario cosa scegliere?

Goldman Sachs non ha dubbi e per le azioni consigliate punta al settore telecomunicazioni e Internet in generale. La prima azione ad essere consigliata è Netflix. Per gli analisti della banca d’affari a stelle e strisce il 2019 potrebbe portare ad un aumento dei profitti pari a un +20%. Un risultato che si otterrebbe grazie anche all’aumento del numero degli abbonati. Uno stesso 20% di aumento è quello che si è intravisto anche per Amazon. Colosso dell’ecommerce, il punto di forza della società di Jeff Bezos è la diversificazione estrema del suo business.

Goldman Sachs vota Facebook fra le azioni consigliate

Anche Facebook (FB) è visto di buon occhio da Goldman, tanto che per il padre di tutti i social si parla di un 2019 a +25% di fatturato. A dispetto dei timori derivanti dai numerosi scandali che, a questo punto, potrebbero essere archiviati. Impossibile, quando si parla di Internet, non citare Google e, quindi, Alphabeth. Per la verità l’azienda ha visto un ultimo trimestre del 2018 tra luci ed ombre.

Non c’è mondo senza Google

Se da un lato, infatti utili e ricavi sono andati oltre le attese, dall’altro sono aumentati anche i costi e i margini operativi si sono attestati ad un livello inferiore anche a quanto fatto nello stesso periodo del 2017. Nulla però che debba preoccupare. Se non altro perché un mondo senza Google (GOOGLE), oggi come oggi, è impensabile. Ma anche perché è una tra le più forti piattaforme pubblicitarie al mondo. Da qui la benedizione di Goldman Sachs che ha inserito Alphabeth tra le azioni consigliate e  su cui puntare per quest’anno a Wall Street.

Approfondimento Le azioni consigliate

Titoli ad alto potenziale che faranno volare Wall Street

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.