Le aziende puntano alla Borsa nonostante i tempi cupi

Quante volte abbiamo letto che puntare ai mercati azionari fa bene alla visibilità e agli affari.

Non può che far piacere registrare che due aziende puntano alla Borsa nonostante i tempi cupi. L’effetto coronavirus non spaventa Intercos, produttore italiano di cosmetici e neanche Nikola Corporation che si occupa di veicoli commerciali. Ebbene le due aziende stanno preparando l’incartamento per affacciarsi sui mercati azionari su listini diversi. Le aziende puntano alla Borsa nonostante i tempi cupi, sperando che sia di esempio anche per tante altre.

La strategia di Intercos

Intercos vuole quotarsi a Piazza Affari e ha chiesto a BNP Paribas, Morgan Stanley e UBS di fare global coordinator insieme al bookrunner Jefferies.

La società starebbe valutando le tempistiche tenendo anche presente l’andamento della situazione generale. Se tutto andrà in porto, la quotazione avverrà in estate con una valutazione potenziale di circa 1,5 miliardi di euro. Siamo nel campo delle ipotesi. Intercos ha riportato un Ebitda rettificato di 116,25 milioni di euro per il 2019.

Intercos fornisce cosmetici a tutto il mondo, ha base operativa in Italia, nella Lombardia, la regione più colpita dal coronavirus. L’azienda è stata fondata nel 1972 ed è attiva in ricerca, sviluppo e produzione. La produzione viene fatta in 111 stabilimenti sparsi in tutto il mondo.

La strategia di Nikola Corporation

Nikola Corporation per fine 2020 la troveremo sui listini Nasdaq di New York, attraverso la fusione con VectoIQ, trova il pieno supporto da parte di CNH Industrial (MIL:CNHI).

La società sta cambiando il modello di business. Una notizia che ha reso elettrizzante l’intero settore che attende di capire le potenzialità del progetto congiunto di realizzare sia veicoli commerciali pesanti a zero emissioni sia l’infrastruttura per l’idrogeno.

Aziende che puntano alla Borsa nonostante i tempi cupi suscitano interesse e la quotazione al Nasdaq di Nikola imprime uno slancio ulteriore al comparto.

A settembre 2019 CNH Industrial ha sottoscritto un accordo strategico e su base esclusiva nel settore dei veicoli commerciali pesanti con Nikola, a fronte di un investimento pari a 250 milioni di dollari. IVECO e FPT Industrial, rispettivamente i marchi di veicoli commerciali e di motori di CNH Industrial, hanno recentemente annunciato che produrranno il Nikola TRE, veicolo commerciale pesante a batteria elettrica, attraverso la joint-venture europea con Nikola Motor Company.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te