Le 8 cose da sapere per non cadere nella trappola dei falsi saldi

La Redazione di ProiezionidiBorsa ha più volte trattato il tema dei diritti dei consumatori e i rischi che talvolta essi corrono. Spesso, infatti, gli acquirenti sono vittime di raggiri volti ad abusare della buona fede o dell’entusiasmo di fronte ad un’offerta apparentemente irrinunciabile. In questo articolo, analizzeremo proprio le 8 cose da sapere per non cadere nella trappola dei falsi saldi. Ricordiamo che l’appuntamento con i saldi invernali inizierà a breve. Vediamo quindi a quali aspetti fare particolare attenzione per sfruttare le offerte ed evitare cattivi affari.

Indice dei contenuti

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Attenzione al prezzo

La prima tra le 8 cose da sapere per non cadere nella trappola dei falsi saldi è il prezzo originale dei singoli capi. Spesso, infatti, capita che i cartellini esposti non siano veritieri e che il prezzo di partenza sia artificiosamente elevato. In questo modo lo sconto dichiarato sarebbe molto più alto di quello effettivamente praticato.

Nessun sovrapprezzo

Ricordiamo che l’esercente non può rifiutare il pagamento con carta di credito per la merce in saldo. Non è nemmeno possibile applicare penali o sovraprezzi. Facciamo anche attenzione ai costi delle carte di credito revolving che possono sembrare un’ottima opzione per i pagamenti. I tassi elevati che le caratterizzano potrebbero annullare lo sconto praticato dal negoziante.

Attenzione al totale dello scontrino

La terza tra le 8 cose da sapere per non cadere nella trappola dei falsi saldi è fare attenzione al totale dello scontrino. Soprattutto quando si acquistano molti capi, infatti, potrebbero capitare degli errori nel calcolo del costo complessivo. Fare attenzione ai prezzi indicati nello scontrino può aiutare ad evitare brutte sorprese.

Conoscere l’esercente

Il periodo dei saldi potrebbe essere un momento propizio per venditori senza scrupoli per liberarsi di merce vecchia, difettosa o contraffatta. Meglio quindi informarsi sul venditore e rivolgersi ad esercenti conosciuti sul mercato. Per gli acquisti effettuati on line è bene controllare l’originalità del sito e navigare con un antivirus aggiornato in funzione.

Attenzione ai siti artigianali

Un e-commerce che propone capi di marche prestigiose dovrebbe presentarsi in maniera coerente. Se invece il sito fosse palesemente mal fatto, con errori di ortografia nelle descrizioni o immagini sgranate potrebbe essere un cattivo segnale. In questo caso meglio controllare che la partita IVA indicata obbligatoriamente nel sito corrisponda effettivamente ad un commerciante del settore.

La sicurezza nei pagamenti

I siti di commercio on line devono indirizzare ad una pagina sicura per effettuare i pagamenti. Una volta completata la scelta dei capi, il cliente potrà scegliere tra pagare con carta di credito o utilizzare un’app di pagamento. E ‘ bene verificare che l’indirizzo della pagina dedicata alle transazioni finanziarie sia preceduto dalla sigla https://.

Diffidare dalle occasioni troppo convenienti

I saldi richiamano l’attenzione perché consentono di risparmiare. Gli sconti non possono però essere esageratamente alti. Qualora un negozio proponesse prezzi stracciati su tutti gli articoli potrebbe celare qualche pratica commerciale scorretta. Meglio quindi prestare la massima attenzione.

Le 8 cose da sapere per non cadere nella trappola dei falsi saldi

L’ultima tra le 8 cose da sapere per non cadere nella trappola dei falsi saldi non riguarda una truffa. Rischia comunque di far perdere molti soldi. Le tante offerte in un tempo limitato rischiano infatti di spingere il consumatore ad acquistare beni di cui non ha effettivamente bisogno. Riflettere prima di strisciare la carta di credito è certamente un buon modo per evitare di doversi poi pentire delle proprie scelte.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te