Le 5 razze di cane peggiori sconsigliate per il padrone principiante e perché

Avere come compagno di vita un cane è un’esperienza meravigliosa. Non si tratta solo di prendere un animale domestico ma di avere un vero amico. Ecco perché quando si decide di adottare un cucciolo, di razza o meticcio, bisogna pensare bene alle responsabilità cui si va in contro. Ogni persona/cane è un individuo a sé, diverso e unico, con i suoi bisogni e la sua storia.

Per questo bisogna scegliere in base al nostro stile di vita e all’esperienza. Anche la scelta tra un cucciolo o un cane adulto può essere determinante. Poi c’è la questione della razza. Nei secoli sono state selezionate appositamente razze con utilizzi e caratteristiche adatte ad alcuni lavori o ambienti.

E bisogna tenerne conto per non rischiare di scegliere solo in base alla bellezza e avere brutte esperienze subito dopo. Ecco, quindi, le 5 razze di cane peggiori sconsigliate per il padrone principiante e perché.

A ogni razza un temperamento diverso

Iniziamo con due razze di cane da pastore molto diverse tra loro. La prima è il pastore maremmano- abruzzese. Una razza che rispecchia perfettamente mole e istinti dei suoi antenati. È un cane indipendente che cerca la guida di una figura importante come il pastore. Se lasciato solo prende il sopravvento e diventa dominante. Inoltre, deve essere ben socializzato con persone e altri animali. Può dimostrarsi diffidente ed è quindi necessario grande impegno nella sua educazione. Un padrone alle prime armi potrebbe avere difficoltà senza un aiuto esterno di un educatore cinofilo.

Il Border Collie, invece, possiede un’intelligenza brillante e un’energia esplosiva. Ha bisogno di essere impegnato costantemente e di veicolare la sua energia in esercizi fisici e mentali. L’esercizio fisico è infatti fondamentale per questo cane abituato a immensi spazi. Una persona sedentaria o con poco tempo a disposizione non dovrebbe scegliere un border collie come compagno di vita.

I mastini e la territorialità

Parliamo di due mastini: il mastino Tibetano e il mastino Napoletano. Il primo è stato selezionato sull’Himalaya a protezione della famiglia da altri animali e estranei. Il secondo nasce come compagno dei soldati legionari sui campi di battaglia. Entrambi sono cani esigenti per mole e carattere. Sono cani territoriali, intelligenti, e dotati di grande senso di protezione. Per questo, se non ben addestrati, possono dimostrarsi aggressivi con gli estranei.

Le 5 razze di cane peggiori sconsigliate per il padrone principiante e perché

Eccoci arrivati alla razza che negli ultimi anni ha spopolato grazie al film “Hachiko”. L’Akita-Inu nasce in Giappone come cane da guardia. È un cane da difesa che può avere istinti aggressivi spiccati se non ben educato. Per questo deve essere socializzato fin da piccolissimo con cani e persone. Richiede un grande impegno e sforzo educativo.

Approfondimento

Le razze canine più strane e rare del mondo per avere un cucciolo molto particolare

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te