Le 5 mosse giuste per affittare sereni una casa per le vacanze senza farsi ingannare dai truffatori internazionali

È arrivato il momento di prenotare le vacanze estive. E bisogna fare presto, perché quest’anno saranno molti di più gli italiani disponibili a muoversi. E a viaggiare, anche se non siamo ancora usciti fuori dalla pandemia.

Le precauzioni da prendere quando si affitta una soluzione indipendente al mare o in montagna, non sono soltanto quelle igienico-sanitarie. Bisognerà stare attenti alle truffe online che sono in aumento. Lo scorso anno sono state oltre 28 mila già prima dell’avvio dell’estate. Ecco, quindi, di seguito, le 5 mosse giuste per affittare sereni una casa per le vacanze senza farsi ingannare dai truffatori internazionali.

Il trend vacanze 2021 sarà diverso dal solito

Secondo i dati dell’Agenzia Nazionale del Turismo, l’anno scorso gli italiani che hanno potuto permettersi due periodi di vacanza sono stati il 41,2%. Mentre il 27,5% non ha potuto farne.

Quest’anno avremo due trend. Un forte turismo di prossimità. Con famiglie che preferiranno vacanze vicine alle località di residenza. E un esodo verso località estere in aree Covid free. Ma una parte della popolazione rinuncerà ancora alle vacanze. Soprattutto i titolari di piccole imprese, gli operatori commerciali e i lavoratori autonomi che preferiranno chiudere i battenti per meno giorni. O spostare le proprie vacanze in bassa stagione.

Le 5 mosse giuste per affittare sereni una casa per le vacanze senza farsi ingannare dai truffatori internazionali

Se si prenota attraverso una piattaforma, meglio preferire immobili con proprietari che vivono nei paraggi. E che ci accolgono personalmente. Non accettare di proseguire la prenotazione fuori dalla piattaforma, in modo diretto, con il miraggio di risparmiare.

Se il proprietario ha troppa fretta di concludere la prenotazione, bisogna insospettirsi. Non bisogna inviare la bozza di contratto firmata allegando la carta identità e il codice fiscale. Potrebbe essere il preludio di un furto di identità.

Attenzione a chi chiede l’intero pagamento e non l’acconto. Senza aver mostrato sufficienti fotografie dell’appartamento.

Attenzione ai messaggi e agli allegati

Attenzione ai messaggi di incarichi dati a terzi. Collaboratori che ci mostreranno l’appartamento, agenzie che ci forniranno le pulizie, fatture e contratti che saranno mandati da consulenti. Sono messaggi falsi.

Mai mandare l’anticipo attraverso il servizio di money transfer o fare bonifici da un conto personale presso una banca estera. Meglio rivolgersi alle agenzie immobiliari o a piattaforme che pagano il proprietario di casa dopo il nostro ingresso.

Quando entriamo nell’appartamento, dobbiamo verificare che le norme sanitarie in vigore siano state rispettate ed espletate. La biancheria di cambio deve essere sanificata e imbustata. Attenzione agli spazi comuni come piscine condominiali. Attenzione alla pulizia su maniglie, pomelli. E anche su telecomandi e attrezzi di cucina.

Consigliati per te