Le 3 notizie bomba che possono fare deragliare o fare decollare le Borse

Tre notizie hanno monopolizzato i mercati azionari la scorsa settimana. Queste hanno influenzato l’andamento delle Borse nelle ultime sedute e ne influenzeranno l’andamento anche nei prossimi giorni. Sono notizie che impattano direttamente sulla Borsa americana, ma che, a cascata, condizioneranno le Borse europee, compresa Piazza Affari.

Le 3 notizie bomba che possono fare deragliare o fare decollare le Borse

La prima notizia riguarda la dichiarazione del segretario al Tesoro USA Janet Yellen. L’ex presidente della FED ha prospettato un prossimo futuro rialzo dei tassi per contenere il surriscaldamento dell’economia. A quest’affermazione i mercati americani hanno iniziato a ballare. Gli operatori di Borsa temono moltissimo un rialzo dei tassi d’interesse e la sola evocazione provoca scossoni.

La seconda notizia è arrivata venerdì e riguarda i dati sull’occupazione USA. L’economia americana nel mese di aprile ha creato solamente 225 mila nuovi posti di lavoro, molto meno di quanto stimato dagli analisti. Su questo dato in avvio di seduta Wall Street è schizzata in alto, perché significa che l’economia ha bisogno ancora di sostegni. E quindi si allontana lo spettro di un possibile aumento dei tassi.

Dalla Fed un allarme per le Borse

Infine la terza delle 3 notizie bomba che possono fare deragliare o fare decollare le Borse. Una notizia che è stata bellamente ignorata dai mercati, ma con cui prima o poi gli operatori dovranno farci i conti. Dalla FED è arrivato un monito sul livello di prezzo delle azioni. Secondo il Financial Stability Report, l’elevata valutazione delle azioni potrebbe portare a possibili forti ribassi. Correzione necessaria per riportare il rapporto prezzi/utili previsti a livelli nella media. Insomma, in poche parole la FED paventa il rischio di una bolla finanziaria.

Per tutta risposta i tre principali indici americani hanno chiuso la seduta di venerdì in rialzo. Anche Piazza Affari venerdì ha chiuso la seduta in positivo. Anche se i prezzi del Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) non sono riusciti a superare il massimo realizzato giovedì. In compenso il minimo è stato superiore. Così quella di venerdì è stata di fatto una seduta con una inside day bar, che oggi può preludere a un deciso movimento. Questo potrebbe essere al rialzo se i prezzi supereranno i 24.700 punti. Ma potrebbe essere anche al ribasso, se scenderanno sotto i 24.350 punti.

Approfondimento

Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te