Le 3 cose che devi assolutamente sapere per riconoscere un’assicurazione auto falsa

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

L’assicurazione RC auto è certamente la più diffusa in Italia, probabilmente perché obbligatoria e relativa ad un bene necessario come l’automobile. Ogni veicolo a motore che circola sulle strade infatti deve essere assicurato contro i danni che potrebbe causare. Proprio per la sua diffusione, falsificazioni e truffe colpiscono frequentemente questa polizza. Inoltre, le sanzioni per chi non la possiede possono essere molto pesanti.

Chi circola senza una copertura assicurativa rischia infatti una multa da 841 euro ad oltre 3.000 euro. Chi falsifica un tagliando commette il reato di falso in scrittura privata. Ai sensi dell’articolo 485 del codice penale, rischia quindi fino a tre anni di reclusione. La reclusione sale addirittura ad otto anni per la ricettazione di certificati assicurativi rubati. Per evitare di incorrere in queste pesanti conseguenze è importante circolare solo se coperti da una regolare polizza assicurativa. Vediamo quindi le 3 cose che devi assolutamente sapere per riconoscere un’assicurazione auto falsa.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
Magia di Stelle Premium: dai un tocco di magia alla tua casa

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Controllare con attenzione i documenti

Se ci imbattiamo in un truffatore non particolarmente abile, accorgerci del falso potrebbe non essere difficile. Una falsificazione maldestra infatti presenterà errori o evidenti correzioni. Poniamo la massima attenzione nel verificare la data di scadenza o le informazioni sul veicolo. Potremmo, anche, scoprire che il certificato è originale ma relativo ad una copertura scaduta od intestata ad altre persone o veicoli.

Contattare la compagnia

In alcuni casi i falsi certificati sono davvero identici agli originali e smascherarli può essere impossibile. Se però non conosciamo il sedicente intermediario o se i suoi comportamenti ci insospettiscono potremo contattare la compagnia. Da una veloce verifica emergerà l’autenticità della nostra polizza. Oppure scopriremo di essere vittime di una truffa ben congegnata.

Rivolgersi all’IVASS

L’ultima delle 3 cose che devi assolutamente sapere per riconoscere un’assicurazione auto falsa è anche la più complessa. A volte infatti, non sono solo il certificato o il venditore ad essere falsi. L’Autorità del settore smaschera di continuo false compagnie assicurative che vendono coperture fasulle a clienti ignari. In questo caso non potremo far altro che contattare direttamente l’IVASS. L’Autorità provvederà a confermarci che la nostra controparte è regolarmente autorizzata ad emettere polizze in Italia. Oppure potrà allertarci in merito ad una probabile truffa.

Le 3 cose che devi assolutamente sapere per riconoscere un’assicurazione auto falsa

Cosa fare quando ci accorgiamo che qualcosa non va e iniziamo a sospettare di trovarci di fronte ad una truffa? La prima cosa da fare sarà rivolgerci alle forze dell’ordine e presentare una denuncia. La denuncia ci consentirà di capire immediatamente se stiamo circolando privi di coperture e quindi di evitare pesanti sanzioni. Allertare anche l’IVASS ci consentirà di aiutare l’Autorità nel contrasto alle polizze fasulle. Oltre ad evitare che altri consumatori rischino di cadere nello stesso tranello. Il rischio infatti è sempre in agguato. Lo Staff di ProiezionidiBorsa ne ha parlato in un recente approfondimento.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te