L’auto viene usata come una mascherina per difendersi dal coronavirus

Gli italiani hanno abbandonato i mezzi pubblici preferendo mettersi alla guida non solo per comodità. Infatti, l’auto viene usata come una mascherina per difendersi dal coronavirus.

Isfort, Cnel e Ministero delle Infrastrutture e Trasporti hanno reso noto il rapporto Audimob sulla mobilità. Ebbene, gli italiani per gli spostamenti continuano ad affidarsi all’auto. L’utilizzo del mezzo a quattro ruote personale è aumentato proprio per difendersi dal contagio.

Trasporti pubblici sono un veicolo per il contagio?

Non è un mistero, infatti, che la calca sui mezzi pubblici agevoli l’espansione della pandemia. In effetti, gli italiani vedono il trasporto pubblico come pericoloso.

Nel contempo, però, il Governo con i Dpcm provvede a chiudere altro in Italia per far contenere il contagio. La mobilità ha avuto una trasformazione con l’emergenza sanitaria. Infatti, la pandemia ha messo in ginocchio il sistema dei trasporti con 67% di spostamenti in meno e 84% di passeggeri in meno per chilometri percorsi.

Meglio usare l’auto

Gli italiani hanno percorso più chilometri a bordo delle auto. Le restrizioni agli spostamenti hanno avuto un effetto benefico: il calo degli incidenti stradali è stato di circa il 72% a marzo e dell’85% ad aprile. Intanto, la tempesta perfetta del coronavirus ha stravolto la mobilità.

In questo solco, si inserisce, l’uso dei monopattini. Gli italiani hanno interesse verso questo nuovo mezzo di spostamento. Nel contempo gli utenti hanno moltissime preoccupazioni per la sicurezza. Infatti, soprattutto giovani scorrazzano per le strade senza il rispetto delle regole.

Monopattino che passione

La vera novità della mobilità è il monopattino elettrico. Una opportunità sfruttata subito dai servizi di sharing. Queste società hanno attivato subito nelle grandi città punti di parcheggio di monopattini.

Nel breve periodo la flotta complessiva raggiungerà le 27mila unità da Nord a Sud. Sicuramente i monopattini sono una valida alternativa agli spostamenti e rispettano il distanziamento. Ma gli italiani non sostituiranno mai l’auto con i monopattini. In questo contesto storico c’è un motivo in più: l’auto viene usata come una mascherina per difendersi dal coronavirus.

Consigliati per te