L’aumento delle pensioni di invalidità INPS è automatico per ogni mese?

Sul tema relativo alle pensioni di invalidità civile e all’aumento degli importi, i Lettori di ProiezionidiBorsa sono stati costantemente informati negli scorsi mesi. In questo nuovo articolo, intendiamo rispondere ad una domanda che molti si pongono relativamente all’incremento del sussidio mensile. Ebbene, l’aumento delle pensioni di invalidità INPS è automatico per ogni mese?

Come funziona l’assegnazione dell’aumento?

Sono stati mesi decisivi quelli appena trascorsi per molti titolari delle pensioni di invalidità civile INPS. Come annunciato già da tempo, infatti, la Corte Costituzionale ha fornito delle precise indicazioni circa l’aumento degli importi ricalcolati ed i destinatari di tale beneficio. Malgrado ciò, restano ancora dei dubbi circa l’invio di una specifica richiesta o meno da parte dell’interessato. Ecco perché ricorre l’interrogativo per il quale ci si chiede se l’aumento delle pensioni di invalidità INPS è automatico per ogni mese. Seguiamo le indicazioni INPS in merito ai beneficiari e al beneficio cercando di capire meglio la questione.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Le principali novità da parte dell’INPS sull’accredito dell’incremento

Secondo la legge 104/2020, l’aumento delle pensioni di invalidità raggiunge un importo mensile pari a 651,51 euro mensili per 13 mensilità. I beneficiari sono coloro che si riconoscono come invalidi civili assoluti, i ciechi ed i sordi civili assoluti ed i titolari di pensione di inabilità. Secondo quanto ha indicato l’INPS nel messaggio n. 3960 del 28 ottobre 2020, l’incremento al milione scatterà automaticamente per: gli invalidi civili totali, i ciechi e sordi civili assoluti. Questi sono, come chiarisce la circolare 107/2020, i beneficiari per i quali l’aumento scatta automaticamente e che non dovranno inoltrare alcuna richiesta.

Questa regola resta valida per chi dichiara redditi entro gli 8.469,63 euro o 14.447,42 euro per i coniugati. Nel caso di variazioni di reddito, invece, il riconoscimento non scatterà automaticamente come indica l’INPS. Per queste casistiche, l’Istituto invita l’interessato ad inoltrare una domanda di ricostituzione reddituale. Inoltre, gli importi che superano i 1.000 euro, ricorda l’INPS, saranno accreditati solo su conto corrente bancario o postale. Queste le principali informazioni che l’Istituto di Previdenza fornisce ad ulteriore chiarimento circa l’assegnazione dell’aumento. Ecco, dunque, in quali casi l’aumento delle pensioni di invalidità INPS è automatico per ogni mese.

Approfondimento

Indennità di accompagnamento: pratiche per la richiesta e l’ottenimento

Consigliati per te