L’assunzione di pochi grammi di questo elemento riduce la pressione e abbassa il rischio d’infarto

Oramai sono numerosi gli studi in cui si dimostra come i fattori dietetici hanno un importante impatto sulla nostra salute. Una corretta alimentazione non solo aiuta a prevenire eventuali patologie ma a volte ne favorisce la regressione. Particolari alimenti influenzano anche le nostre attività psichiche, come i pesci piccoli, le verdure i legumi piccoli, come lenticchie, ceci e fagioli. Si è scoperto che questi particolari cibi potenziano il cervello e allontanano ansia e depressione.

Ci sono altri cibi che contengono minerali e vitamine necessarie al nostro organismo e all’efficienza di funzionamento del nostro cervello. Sono le vitamine del gruppo B e D, il ferro, lo zinco, il magnesio e gli amminoacidi. Ma di recente si è scoperto anche un altro minerale, se consumato nelle giuste dosi, può aiutare a combattere un problema comunissimo, quello della pressione alta. Stiamo parlando del potassio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

L’assunzione di pochi grammi di questo elemento riduce la pressione e abbassa il rischio d’infarto

Oramai è stato dimostrato che molti fattori dietetici influenzano in modo determinate il livello di pressione nel sangue. Chi soffre di ipertensione può incidere su questo problema seguendo alcuni semplici regole alimentari. Ce le ricorda il Ministero della Salute nelle linee guida per la prevenzione alla arteriosclerosi. Per abbassare la pressione arteriosa la guida consiglia di limitare il consumo di sale, mantenere il peso corporeo nella norma, limitare l’uso di bevande alcoliche. Inoltre suggerisce di seguire una dieta ricca di frutta, verdura e alimenti a basso contenuto di grassi. Numerosi studi, compreso quello di Oberzaneck del 2001, Dietary Approaches to Stop Hypertension, hanno dimostrato che una dieta corretta riduce i valori di pressione. Un risultato che ottengono sia i soggetti normotesi che quelli ipertesi.

Una dieta per combattere l’ipertensione deve essere ricca di magnesio, calcio e soprattutto potassio. Quest’ultimo è un grande alleato per combattere la pressione alta.

L’assunzione di pochi grammi di questo elemento riduce la pressione e abbassa il rischio d’infarto

Nelle linee guida del Ministero si suggerisce che assumendo 60-120 mmol al giorno di potassio, si riduce significativamente la pressione sistolica e diastolica. Inoltre è stato rilevato come un aumento di consumo di potassio porti anche ad una diminuzione del rischio d’infarto.

Il potassio dovrebbe essere consumato tramite alimenti piuttosto che attraverso gli integratori. E quali sono gli alimenti ricchi di potassio? La frutta fresca è ricca di potassio, in particolare l’avocado e il kiwi. Anche le albicocche essiccate hanno un’alta concentrazione di potassio. Ma attenzione, è vietato mangiare questi frutti per motivi che sono davvero difficili da immaginare. Inoltre sono ricchi di potassio fagioli, piselli, asparagi, spinaci, cavolfiori, arachidi, mandorle e noci.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te