Lasciare i termosifoni accesi durante la notte non diventa solo un salasso per la bolletta ma crea danni anche alla qualità del sonno

Il sonno, tanto quanto l’alimentazione, l’attività fisica e la gestione dello stress, è fondamentale per il benessere fisico e mentale. Riposare almeno 6 ore a notte permette al corpo di rigenerarsi per affrontare meglio la giornata. Purtroppo, però, sempre più persone hanno il sonno disturbato e questo comporta un progressivo peggioramento della qualità della vita. L’insonnia può essere primaria, ma più frequentemente è associata ad altre patologie o ad altri fattori scatenanti, come stress, genetica e stile di vita. Alcune abitudini, infatti, favorirebbero l’insorgenza dell’insonnia: l’assunzione eccessiva di cibi contenenti sostanze eccitanti (caffè, tè, cacao, alcolici), fare esercizio fisico intenso prima di mettersi a letto, usare smartphone, tablet o pc a letto. Esistono anche fattori esterni che potrebbero disturbare il sonno, ossia dormire con una persona che russa, rumori, freddo o caldo eccessivi.

Lasciare i termosifoni accesi durante la notte non diventa solo un salasso per la bolletta ma crea danni anche alla qualità del sonno

Durante i mesi invernali il sogno di tutti è di tornare a casa e trovarla calda e accogliente. Quando, però, arriva l’ora di andare a letto è importante creare una condizione ideale per un sonno salutare. Le temperature della camera da letto non dovrebbero superare mai i 18° per garantire una perfetta respirazione e un riposo di qualità. In questo modo, infatti, il cervello anziché regolare la temperatura corporea può riposare e rigenerarsi.

La temperatura interna dell’organismo, infatti, non è sempre la stessa, ma muta nell’arco delle ventiquattro ore. Durante le ore di sonno il corpo disperde il proprio calore e abbassa la propria temperatura, continuando a raffreddarsi fino a raggiungere il suo punto più basso all’alba. Una temperatura troppo alta impedirebbe questo processo di dispersione del calore, disturbando il sonno. È questo il motivo per cui in estate, quando fa molto caldo, non si riposa bene.

Lasciare i termosifoni accesi durante la notte, quindi, non diventa solo un salasso per la bolletta ma crea danni anche alla qualità del sonno.

Suggerimenti per riposare meglio

Sfortunatamente la quotidianità del Mondo occidentale interferisce sempre più con la qualità del sonno, che è invece fondamentale per la salute dell’intero organismo. Ogni sera per conciliare il riposo e combattere l’insonnia diventa, quindi, importante seguire alcune buone abitudini:

  • utilizzare la camera da letto solo per dormire e non usare dispositivi elettronici;
  • non riposare durante il giorno;
  • prima di mettersi a letto evitare di praticare attività impegnative o sport;
  • andare a dormire e alzarsi sempre alla stessa ora;
  • evitare pasti troppo abbondanti ed elaborati dopo le 20;
  • rilassarsi bevendo una tisana, leggendo un libro o ascoltando un po’ di musica.
(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te