Lasciano tutti a bocca aperta questi spaghetti con alici e finocchietto profumatissimi e super economici

Quello che fino a qualche anno fa veniva definito il “boom” della cucina, ormai è una realtà ben salda. La concezione culinaria è stata rivista in chiave più minimale, eliminando l’abbondanza di ingredienti e grassi, tipica dei decenni addietro. Quella che presenteremo oggi, è una ricetta che ricalca proprio questo stile: semplice ma dal gusto intenso. Ed è proprio per questa ragione che lasciano tutti a bocca aperta questi spaghetti con alici e finocchietto profumatissimi e super economici: ecco la ricetta.

Ingredienti

Il grande vantaggio di questa pasta è il costo. Con pochissimi euro potremo ottenere un autentico capolavoro. Per 4 persone avremo bisogno di:

  • Spaghetti 400g;
  • Alici sott’olio in vetro 90g;
  • Olio;
  • Scorza di limone non trattato;
  • Finocchietto selvatico;
  • Pangrattato.

La preparazione è davvero semplice e il primo passo da compiere è quello di mettere a bollire dell’acqua. Nel frattempo scolare le alici dal vasetto per poi metterle in padella con olio a fiamma bassa, insieme alla scorza del limone e finocchietto selvatico. È importante che le alici si sciolgano lentamente fino a creare una crema che sarà profumata di finocchietto e limone. Se ci fossero difficoltà, possiamo aggiungere un paio di cucchiai di acqua di cottura per agevolare il procedimento.

Lasciano tutti a bocca aperta questi spaghetti con alici e finocchietto profumatissimi e super economici

A questo punto possiamo buttare la pasta nell’acqua, che non dovrà essere troppo salata, dal momento che già le alici sono sufficientemente sapide. Mentre la pasta cuoce, faremo un crumble di pane, che consiste nel far dorare del pangrattato in padella con poco olio.

Quando saremo a tre quarti della cottura della pasta, scoliamola direttamente nella padella con la nostra crema di alici, aggiungendo poca acqua di cottura. Continuiamo ad aggiungere poca acqua fino a cottura completa, avendo premura di assaggiare. Questo procedimento, simile alla cottura del risotto, rende la pasta più “legata” senza aggiunta di grassi, grazie all’amido contenuto naturalmente all’interno.

Finitura e varianti

Cotta la pasta impiattiamo, aggiungendo alla fine il crumble di pane, una macinata di pepe, qualche ciuffo di finocchietto decorativo e un’ultima grattugiata di limone.

Il profumo di questa pasta è veramente sconvolgente, una vera armonia di sapori tutta mediterranea. Ma non finisce qui: le varianti da apportare sono davvero moltissime.

Per chi non fosse amante del finocchietto selvatico, può sostituirlo con della salvia, mentre i più golosi possono aggiungere dei cubetti di bufala a freddo. Insieme alle alici, questa darà senso di rotondità e pulizia al contempo.

Approfondimento

Ecco come cuocere a puntino 3 bistecche più buone di un filetto e che costano pochissimo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te