Lasciamo stare orchidee e glicine, queste 3 sono tra le piante e fiori più eleganti per abbellire balconi o pergolati

La primavera è arrivata ed è il momento perfetto per pensare a come riempire i balconi di piante e fiori. Ma non solo, se vogliamo goderci la preziosa ombra rigenerante in estate, bisogna anche prenderci cura del pergolato.

Chi ha il terrazzo o il giardino a disposizione per godersi le giornate all’aperto sa bene che richiede preparazione. Controllare che la struttura sia in buone condizioni e pensare alla manutenzione periodica. Riverniciare il gazebo in legno o aggiustare il pergolato danneggiato dalle intemperie.

Ma prima di tirare fuori divanetti o tavolini da giardino è fondamentale pensare alle piante. Sia che si tratti della prima volta che le nostre vecchie piante siano ormai secche e da sostituire. Però non vogliamo le più classiche e usate da tutti, vorremmo stupire vicini e ospiti lasciandoli a bocca aperta.

Lasciamo stare orchidee e glicine, queste 3 sono tra le piante e fiori più eleganti per abbellire balconi o pergolati

Oltre al glicine, una delle piante protagoniste di pergolati e gazebi diversi anni fa era sicuramente l’edera. Un po’ bistrattata negli ultimi anni, sta vedendo un ritorno agli antichi splendori. Facile da coltivare, ha bisogno solo di potature per evitare che cresca troppo e infesti tutto. Ma se vogliamo davvero qualcosa di unico ed esotico, sono queste le piante che dovremmo scegliere.

Cochliasanthus caracalla

Questa pianta è davvero particolare e lascerà tutti a bocca aperta. Chiamata anche Phaseolus o vigna caracalla, è una pianta originaria dell’America Centrale e Meridionale. I fiori di questa pianta sono talmente particolari che sembrano piccole spirali o conchiglie di lumaca. Dalle sfumature che vanno dal bianco al viola, sono estremamente decorativi.

La pianta in sé non richiede troppe attenzioni, ama il sole e nelle zone miti si può coltivare in piena terra. Altrimenti cresce rigogliosa anche in vaso e si può adagiare lungo una parete del balcone o sul palo di un pergolato.

Prunus subhirtella

Nello specifico la cultivar Pendula Alba è un ciliegio da fiore che cresce in maniera particolare. Intorno al fusto principale si formano questi rami che ricadono come se fosse un salice piangente. Ma la bellezza sta nei colori tenui e delicati dei suoi fiori, tantissimi per ogni ramo pendente. Questa pianta poi sboccia proprio in questo periodo ed è davvero stupenda.

Per finire parliamo di una pianta più da balcone, la Gazania. Questa pianta originaria dell’Africa è molto resistente anche ai climi più aridi e secchi. I suoi fiori sono di un colore giallo-arancio molto intenso e vivace. Sembrano delle margherite giganti che, come i girasoli, si richiudono al tramonto per riaprirsi all’alba. Si tratta più che altro di arbusti, quindi si adatta meglio in vaso o in un’aiuola piuttosto che come rampicante.

Quindi, lasciamo stare orchidee e glicine, due piante sicuramente molto belle ma ormai viste e riviste. Scegliamo una di queste splendide alternative per avere un balcone o un pergolato davvero originale e da sogno.

Approfondimento

3 soluzioni eleganti e pratiche per coprire il bellissimo pergolato che ci invidieranno tutti i vicini

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te