L’Antitrust vuole vederci chiaro su Amazon

Il mercato online sotto la lente di ingrandimento. L’Antitrust vuole vederci chiaro su Amazon. Infatti, da Bruxelles sorgono dubbi sulla condotta del colosso del web. A finire nel mirino i dati dei venditori che usufruiscono della piattaforma. Per l’Antitrust Amazon si avvantaggia sistematicamente di questi dati rispetto a tanti altri competitor. In effetti, è sotto gli occhi di tutti della mole di venditori che approfittano della vetrina di Amazon per fare affari.

L’Antitrust scrive per la seconda volta

Per l’Autorità, però, ci sono forti distorsioni sul mercato delle vendite online. Per questo l’Antitrust ha inviato una missiva ad Amazon per presunta violazione delle regole sulla concorrenza. Perciò vediamo cosa commetterebbe il colosso del web. Amazon farebbe un trattamento preferenziale delle proprie offerte e di quelle che usino i servizi di consegna e logistica del gruppo.

Calcolatore del reddito da investimenti
Calcola in soli 60 secondi quali dovrebbero essere i tuoi risparmi per affrontare una pensione confortevole. Se hai 350.000 € da investire, accedi al Calcolatore del reddito da investimenti e agli aggiornamenti periodici

Scopri di più

Il Garante europeo va fino in fondo alla questione. Inoltre, la società di Bezos utilizzerebbe i dati non pubblici, quelli provenienti da terze parti sulla piattaforma e poi li sfrutterebbe a proprio vantaggio. Questo servirebbe ad avere la meglio rispetto agli altri.

L’Antitrust ritiene questo agire un modo di fare scorretto. Varie accuse tutte da provare, che Amazon è pronta a smontare. Infatti, il colosso del web ha subito ribadito di respingere al mittente le insinuazioni e dimostrerà dati alla mano che ciò non corrisponde al vero.

L’accusa

Amazon seleziona i negozianti predefiniti per un prodotto quando gli utenti fanno la scelta sull’articolo per acquistarlo. L’Authority ritiene che Amazon avvantaggi i prodotti di proprietà delle aziende che pagano un extra per i servizi. Per questo motivo gli utenti si vedono i prodotti di determinati venditori e quindi quest’ultimi ottengono maggiori benefici.

Cosa rischia Amazon

Amazon(NASDAQ:AMZN)  rischia una multa del 10% sulle entrate globali annuali. Parliamo di circa 28 miliardi di dollari. Inoltre, l’Authority potrà costringerla a modificare le pratiche commerciali. Entro un anno il caso sarà risolto. L’Antitrust vuole vederci chiaro su Amazon.

Consigliati per te