L’agevolazione prima casa spetta anche se l’immobile è in donazione?

L’Agenzia delle Entrate chiarisce alcuni aspetti dell’agevolazione prima casa, considerando la donazione di un immobile. Analizziamo il caso risolto con l’interpello n. 77 del 2 febbraio 2021 dall’AdE in quanto potrebbe essere d’aiuto a molti Lettori.

Agevolazione prima casa: il caso in esame

Il caso riguarda un contribuente che ha acquistato nel 2014 un’abitazione da adibire a prima casa, usufruendo delle agevolazioni. Dopo tre anni nel 2017 acquista un secondo immobile con agevolazioni prima casa e si impegna a vendere il primo entro un anno.

L’alienazione dell’immobile è operata con una donazione al genitore. Il contribuente, in sede di istanza, chiede se, provvedere alla donazione al genitore per mutuo consenso, perderà le agevolazioni prima casa sul secondo immobile acquistato?

La risposta dell’Agenzia delle Entrate

L’agevolazione prima casa spetta anche se l’immobile è in donazione? L’Agenzia delle Entrate nella risposta con interpello n. 77 del 2 febbraio chiarisce che l’agevolazione spettante sulla prima casa non si perde. Nello specifico, definisce i vari aspetti, compresa la tassazione. In effetti, l’impegno a rivendere entro un anno il primo immobile per fruire delle agevolazioni sulla prima casa con la donazione per mutuo consenso è possibile. Questo perché si configura un nuovo atto di donazione e, in questo caso, il contribuente non decade dall’agevolazioni prima casa.

Inoltre, l’agevolazione prima casa, non può essere revocata dall’AdE, in quanto il contribuente ha diritto di procedere all’alienazione dell’immobile pre-posseduto entro un anno dalla data di acquisto del secondo immobile. Da considerare che il mutuo consenso, non rientra tra le cause di decadenza delle agevolazioni prima casa disciplinate dal nostro ordinamento.

L’Agenzia delle Entrate fa riferimento anche alla tassazione, affermando che l’atto di risoluzione per mutuo consenso, che non prevede un corrispettivo, deve essere assoggettato ad un’imposta fissa con un termine di registrazione fissato.

Infine, in risposta alla domanda se l’agevolazione prima casa spetta anche se l’immobile è in donazione, precisa che non ci sono vincoli temporali per eventuale rivendita dell’immobile. Consigliamo di consultare la risposta dell’Agenzia delle Entrate per tutti i chiarimenti del caso: interpello n. 77 del 2 febbraio 2021

Consigliati per te