L’agevolazione del riacquisto della prima casa aumenta con il successivo acquisto del garage o della cantina. Vediamo come

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’agevolazione del riacquisto della prima casa aumenta con il successivo acquisto del garage o della cantina. Vediamo come. Come sappiamo, di norma, il bonus spetta nel momento in cui si acquista una nuova abitazione, entro un anno dall’alienazione di quella vecchia, acquistata sempre con il beneficio prima casa. Senonché, la novità relativa all’agevolazione in discorso ricorre in caso di acquisto successivo di una pertinenza.

In particolare, chi riacquista la prima casa, beneficiando delle relative agevolazioni, otterrà un credito d’imposta maggiorato, nel momento in cui acquista, con un atto separato, una pertinenza. L’agevolazione, tuttavia, non opera a tutto campo ma consente solo di diminuire lIRPEF dovuta o di compensare altre imposte. Infatti, non si estende a quelle relative all’atto di acquisto della pertinenza, ossia alle imposte di registro, ipotecaria e catastale.

Entità e operatività del beneficio

Ma vediamo quale è l’entità del bonus e come opera il beneficio. Ebbene, l’entità del bonus è:

1) pari all’importo dell’imposta di registro e dell’IVA versate sull’acquisto della prima casa, qualora inferiore a quello dovuto per il secondo acquisto;

2) oppure è pari all’importo dell’imposta di registro o dell’IVA da versare per il secondo acquisto, se inferiore a quello pagato in occasione del primo acquisto.

Quindi, in termini pratici, come opera il beneficio in discorso? Se, ad esempio, un contribuente paga 1.000 euro di imposta di registro per l’acquisto della prima casa, al momento del secondo acquisto, deve versare 800 euro di imposta di registro. Senonché, poiché l’importo del primo versamento è superiore al secondo, ottiene un credito d’imposta pari a 800 euro. Successivamente, paga 100 euro di imposta di registro per l’acquisto di un box.

A questo punto, quei 100 euro possono essere considerati credito d’imposta, considerato che questo può arrivare fino a 1.000 euro, in tutto. Tuttavia, occorre anche precisare che quei 100 euro di credito, servono solo a diminuire le imposte relative al box, cioè per ridurre l’importo dell’IRPEF dovuta. Oppure, in alternativa, possono essere utilizzati anche per: compensare ritenute d’acconto, contributi previdenziali o assistenziali, premi per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e sulle malattie professionali. In definitiva, l’agevolazione del riacquisto della prima casa aumenta con il successivo acquisto del garage o della cantina. Abbiamo visto, però, come.

Consigliati per te