Per la prima volta dopo 9 anni RCS rivede l’utile. Le attese per il titolo

Fonte MilanoFinanza

Per la prima volta dal 2008 Rcs  è tornata all’utile nel primo semestre con un risultato netto di 24 milioni, in miglioramento a fronte della perdita di 2,1 milioni registrata nello stesso periodo del 2016. Mentre i ricavi consolidati si sono contratti a di 471,7 milioni (504,1 milioni in 2016), sono migliorati i margini con un ebitda di 69 milioni (da 33,9) e un ebit di 44 milioni (da 6,3). I ricavi pubblicitari si sono ridotti a 212,5 milioni e quelli editoriali a 172,8 milioni. A livello diffusionale si confermano le leadership nei rispettivi segmenti di riferimento dei quotidiani Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport, Marca ed Expansion, mentre El Mundo conferma la seconda posizione tra i generalisti spagnoli. Crescono significativamente gli indicatori di performance digitali dei siti di tutti quotidiani e si segnala un incremento del 13% rispetto al 30 giugno 2016 degli abbonati all’offerta Membership del Corriere, che raggiunge i 36mila iscritti. I ricavi diversi si attestano a 86,4 milioni, evidenziando su base omogenea un incremento di 6,2 milioni principalmente per i significativi risultati dell’Area Sport, in particolare per la maggiore valorizzazione dei diritti televisivi del Giro d’Italia e per il contributo delle attività televisive e gaming di Unidad Editorial. L’indebitamento finanziario netto si attesta a 363,2 milioni, in miglioramento di circa 3 milioni rispetto al 31 dicembre 2016 grazie ai flussi di cassa positivi 23,8 milioni della gestione tipica che hanno più che compensato gli esborsi per investimenti tecnici (7,7 milioni) e oneri non ricorrenti contabilizzati in precedenti esercizi (11,9 milioni).
Secondo il management guidato da Urbano Cairo, in un contesto ancora caratterizzato da incertezza, con i mercati di riferimento in calo (diffusioni e pubblicità in Italia e in Spagna), l’andamento del gruppo nel primo semestre 2017 ha evidenziato un forte miglioramento dei risultati rispetto al periodo analogo dell’anno precedente. Sono quindi confermati gli obiettivi di risultato per il 2017 tra cui l’ebitda di circa 140 milioni, il risultato netto in crescita e flussi di cassa positivi e in crescita.


Analisi di Proiezionidiborsa

Come sempre la borsa anticipa le notizie (brutte o cattive che siano) e sul titolo è in corso una proiezione rialzista da ormai oltre un anno.

Allo stato attuale la tendenza in corso è frenata dalla resistenza in area 1.41€ costituita dal II° obiettivo naturale rialzista. La rottura di questo livello aprirebbe le porte a un allungo verso il III° obiettivo naturale in area 1.92€.

Al ribasso sono possibili discese fino in area 0.90€ senza che la tendenza rialzista venga messa in discussione.

blank

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te