La verdura diventa grintosa con la ricetta del cavolo stufato alla birra

Le verdure non dovrebbero mancare sulla tavola di nessuno, visti i benefici che donano alla salute. Le più ricche di antiossidanti sono quelle a foglia verde scuro e le crucifere, famiglia di cui fanno parte broccoli e cavoli. Si tratta di vegetali dal riconosciuto potere antitumorale, che proteggono l’organismo e stimolano le difese immunitarie grazie all’apporto di preziose vitamine e minerali.

Non tutti sono fan di queste verdure nonostante i loro superpoteri. Ma nella maggior parte dei casi, è solo colpa di una mancanza di fantasia.
Sperimentando in cucina, tutti possono innamorarsi del cavolo verza, del cavolo riccio, di quello rosso e quello nero, del cavolo cappuccio. Ma anche del cavolfiore, del broccolo e dei cavolini di Bruxelles. Tutti cibi super salutari, ma per non sbagliare meglio non farsene mancare nemmeno uno.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Il cibo sano non è cibo triste, ma l’esatto contrario.
I nostri Chef hanno scoperto come la verdura diventa grintosa con la ricetta del cavolo stufato alla birra.

Servono pochi ingredienti e poca manualità, ma il risultato è spettacolare

Per fare una ricetta del cavolo, serve il cavolo. Il bello di questa ricetta è che risulta ottima sia con la verza, che con il cavolo rosso, o il cavolo cappuccio. Dopodiché occorre poco altro.
Dunque non ci sono scuse per non provarla.

  • 1 kg di cavolo verza, cavolo cappuccio o cavolo rosso;
  • 1 cipolla;
  • 100 ml di birra chiara o ambrata, di buona qualità;
  • circa 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva;
  • circa 10 gr di amido di mais;
  • sale e pepe q.b.;
  • uno o due cucchiaini di semi di cumino.

Lavare e mondare il cavolo verza, il cavolo rosso o il cavolo che si vuole. Tagliarlo a striscioline dello spessore desiderato.

Affettare finemente la cipolla e soffriggerla in una padella con l’olio.

Appena la cipolla è dorata aggiungere la verza e unire sale e pepe.

Far saltare un paio di minuti e versarci sopra la birra, poi unire circa mezzo cucchiaio di amido di mais ed i semi di cumino. Mescolare, coprire e far cuocere per circa trenta minuti.

Se il cavolo dovesse asciugarsi troppo, bagnare con un altro po’ di birra o con del brodo.

La verdura diventa grintosa con la ricetta del cavolo stufato alla birra

Una volta pronto sprigionerà un profumo invitante. Servito ben caldo sarà perfetto per una cena leggera o un contorno indimenticabile.

Il cumino oltre a conferire l’aroma perfetto alla pietanza, ha proprietà carminative che la renderanno più digeribile e terranno lontano il gonfiore di pancia.

Per dare più colore al piatto, si può aggiungere al soffritto una carota a striscioline sottili e decorare alla fine con mirtilli rossi.

Consigliati per te