Opera sui Mercati con XM! - Scopri di più!

La valutazione attuale di S&P500 sulla base delle curve secolari di Price Earnings (PE) e similari: livelli storicamente altissimi ma col QE è tutto da rivedere

SCOPO

In questo articolo si getta uno sguardo ad alcuni parametri globali di mercato spesso usati per avere il quadro della valutazione economica complessiva delle aziende quotate su un determinato settore e/o indice di borsa. Nello specifico questo approfondimento riguarderà il rapporto (o ratio o frazione o divisione) tra il prezzo di una azienda quotata (P) ed i profitti realizzati dall’azienda stessa (E). Non si forniranno indicazioni operative di trading e/o posizionamento, ma si avrà solo uno sguardo d’insieme all’attuale momento storico alla luce del set di indicatori usati.

Maggiore è il valore del P/E e maggiore è la valutazione dell’azienda o settore o indice e quindi maggiori sono le aspettative di crescita dei profitti. Naturalmente il P/E è calcolabile solo per le aziende, cioè quei soggetti economico-giuridici che vendono beni e/o servizi.

Questo è solo uno dei tanti dati usati per l’analisi dei fondamentali di una azienda, settore, indice e mai dovrebbe essere utilizzato isolatamente dagli altri parametri per fare scelte di investimento, ne tanto meno operatività di trading.

Esistono diverse correzioni statistiche che vengono apportate al semplice P/E; in questa sede se ne commenteranno graficamente alcune al fine di avere indicazioni sulla valutazione del mercato americano azionario (indice S&P500) se eccessiva (come indicato da alcuni analisti-trader-investitori) o normale (come suggerito da altri). Inoltre si confronteranno tali indicatori con alcuni statisticamente più complessi quali il Q-Ratio, il CAPE Index e la Detrended S&P500 Regression vs. its Trend (DSPRT, una misuratore grafico della valutazione di S&P500 rispetto al suo andamento storico complessivo).

METODICHE

Si usano semplici, lineari e qualitative tecniche di analisi grafica.

ELEMENTI GRAFICI

Il Crestmont P/E è giunto a valutazioni monstre, identiche a quelle del 2000, a 3 volte la sua deviazione standard dalla sua media storica. L’indicatore quindi segnala fortissima sopravvalutazione di S&P500.

Il Q-Ratio è giunto a valutazioni elevate e compatibili coi massimi dell’intera storia eccetto il picco del 2000, a 2 volte la sua deviazione standard dalla sua media storica. L’indicatore quindi segnala forte sopravvalutazione di S&P500.

Il S&P P/E è giunto a valutazioni elevate e compatibili col solo massimo del 1929 ma ben sotto il picco del 2000, a 2 volte la sua deviazione standard dalla sua media storica. L’indicatore quindi segnala forte sopravvalutazione di S&P500.

Il DSPRT è giunto a valutazioni monstre, quasi identiche a quelle del 2000, a 3 volte la sua deviazione standard dalla sua media storica. L’indicatore quindi segnala fortissima sopravvalutazione di S&P500.

Il CAPE Index è giunto a valutazioni monstre, quasi identiche a quelle del 2000, segnalando quindi fortissima sopravvalutazione di S&P500.

Questi 5 indicatori concordano nel rilevare il punto 1995/1997 come momento di ”rottura” grafica comportamentale degli indicatori rispetto l’intero secolo precedente.

Il Case-Shiller S&P P/E è giunto a valutazioni elevate e compatibili col solo massimo del 1929 ma ben sotto il picco del 2000, segnalando quindi forte sopravvalutazione di S&P500.

Ora una prospettiva puramente grafica alla struttura di quest’ultimo P/E. Considerando i minimi ed i massimi chiave secolari ed oltre, si evidenzia un chiaro trend strutturale rialzista. Vengono riconosciute tre enormi strutture grafiche che in senso cronologico sono:

La valutazione attuale di S&P500 sulla base delle curve secolari di Price Earnings (PE) e similari: livelli storicamente altissimi ma col QE è tutto da rivedere ultima modifica: 2018-09-07T12:46:29+02:00 da Salvatore Vicidomini

Trova il tuo broker

Tickmill
XM
Ava Trade

Consigliati per te

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.