La strada al ribasso delle azioni Prismi è ancora molto lunga

Dopo l’ultimo report pubblicato su questo titolo (Passano le settimane ma la meta del viaggio borsistico delle azioni Prismi è ancora molto incerta) le quotazioni hanno perso circa il 30%. Tuttavia la strada al ribasso delle azioni Prismi è ancora molto lunga.

Come previsto nel precedente report, la rottura in chiusura settimanale del supporto in area 1,28 euro ha fatto accelerare le quotazioni al ribasso. Anche il supporto in area 1,17 euro (I obiettivo di prezzo) è stato violato al ribasso e adesso le quotazioni puntano al II obiettivo di prezzo in area 0,886 euro. La massima estensione al ribasso passa per area 0,6 euro.

I rialzisti potrebbero riprendere il controllo della tendenza in corso nel caso in cui si assista a una chiusura settimanale superiore a 1,17 euro. Meglio se accompagnata da un segnale rialzista dello Swing Indicator e/o del BottomHunter.

Un’altra possibilità di acquisto sul titolo si potrebbe concretizzare al raggiungimento del II obiettivo di prezzo in area 0,886. In questo caso si potrebbe entrare al rialzo con l’obbligo di far scattare lo stop nel caso di chiusure settimanali inferiori al livello stesso.

Dal punto di vista dei fondamentali la situazione del titolo non è molto rosea. Qualunque sia l’indicatore utilizzato, infatti, le azioni Prismi risultano essere sopravvalutate.

Prima di concludere vogliamo evidenziare che il controvalore medio giornaliero scambiato è inferiore ai 50.000 euro. Si capisce, quindi, come il prezzo possa essere molto sensibile, cioè volatile, ad acquisti/vendite di poche migliaia di euro. In casi come questi si può andare incontro a enormi guadagni, ma anche a enormi perdite. Verificare, quindi, prima di ogni investimento il controvalore medio scambiato al giorno e verificare che la volatilità sia compatibile con il proprio profilo di rischio.

La strada al ribasso delle azioni Prismi è ancora molto lunga: le indicazioni dell’analisi grafica

Prismi (MIL:PRM) ha chiuso la seduta del 20 luglio a quota 1,085 euro in rialzo del 2,36% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

prismi

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te