La storia vera della ragazza che usò la candeggina sui suoi capelli 

Cercare di cambiare il proprio aspetto a volte può diventare un’ossessione. Quando non si ama il proprio corpo, si può essere spinti a fare azioni radicali fino a compromettere la salute del corpo e dello spirito.

Ecco la storia di una giovanissima ragazza che aveva deciso di volersi sbarazzare dei suoi capelli neri. Purtroppo la scelta del come riuscirci ha avuto gravissime ripercussioni sulla salute. Ecco la storia vera della ragazza che usò la candeggina sui suoi capelli. Un ammonimento ad essere gentili e accoglienti verso se stessi.

Da neri come la pece a biondi

La protagonista di questa storia è Josie, una ragazza di 19 anni. Stanca dei suoi bellissimi, folti e ludici, capelli neri decide di schiarirli usando la candeggina (ipoclorito di sodio). Già in precedenza ne aveva fatto uso per schiarire solo delle piccole ciocche.

Dopo la prima applicazione di candeggina, mentre teneva i capelli in una cuffia da doccia, Josie viene colta dall’odore di bruciato. La testa sembrava andarle in fiamme e la sensazione di bruciore aumentava. La prima reazione fu quella di togliere la cuffia e fare immediatamente una doccia. Ma quando Josie si tolse la cuffia, si accorse che i suoi capelli cadevano a ciocche.

La storia vera della ragazza che usò la candeggina sui suoi capelli

Si può solo immaginare cosa Josie avesse provato: i capelli si staccavano dalla cute senza nemmeno toccarli. La folta chioma nera non esisteva più.

La storia ha però un epilogo felice: infatti Josie ha chiesto aiuto su internet e uno stilista è accorso alla chiamata. Grazie a sieri ricostituenti, trattamenti vari e proteine, i capelli di questa ragazza si sono salvati. Ovviamente non hanno più la forza e la bellezza di prima del bagno di candeggina, anche se potranno riacquisirla col tempo.

Da questa storia si può trarre grande insegnamento.

Per prima cosa, l’uso della candeggina deve essere davvero sapiente. Nonostante questo acido abbia un notevole impiego in casa, è sempre bene usarlo con parsimonia e accuratezza. Esistono anche delle alternative meno invadenti e naturali alla candeggina. Sulla pelle, la candeggina può causare irritazione, dermatiti e intossicazione.

Ancora, è importante valutare sempre in che modo si vuole ottenere un cambiamento fisico. Utilizzare metodi poco consolidati o improvvisati può davvero recare gravissimi danni alla salute.

Consigliati per te