La storia delle crisi economiche e bolle speculative: una tragica eventualità o una ricorrenza ciclica?

La storia delle crisi economiche e bolle speculative

Quali soluzioni per i piccoli investitori!

  • 1340 Fallimento della Corona Inglese, il re Edoardo III non onora i debiti con molti banchieri fiorentini, fallimento dei banchieri Peruzzi 1343 e  Bardi 1346, avevano prestato oltre  un milione e mezzo di fiorini oro (il dollaro del medioevo) alla corona d’Inghilterra;
  • 1550-1596 Spagna l’impero sul quale non tramonta il sole, dichiara tre volte fallimento nel 1557, 1575 e 1596, Filippo II muore di crepacuore due anni dopo l’ultimo fallimento nel 1598, nessuno recupera i propri soldi compresi i banchieri Fugger;
  • 1637 Olanda la speculazione dei Tulipani, la prima crisi finanziari di stampo moderno, il crollo del valore dei bulbi di tulipano portarono ad una depressione che  pose fine addirittura al sistema democratico e alla instaurazione dello Statholder della casa d’Orange;
  • 1698-1700 Scozia – Impresa del  Darien- Fallimento della Società Commerciale Scozzese per l’Africa,  default finanziario scozzese, disastro nei conti pubblici,  annessione al regno d’Inghilterra per non far morire di fame l’intera popolazione;
  • 1717 -20 Francia Bolla del Mississippi, Fallimento della Compagnia della Louisiana, il peggior disastro finanziario di tutti tempi, le azioni passarono dal valore di 500 livres a 15.000, e poi a zero. Il fallimento della società portò al crollo dei conti pubblici della Francia , dai quali non si riprese mai più. Secondo alcuni la rivoluzione del 1789 fu una conseguenza di questa bolla Finanziaria. Gli effetti si fecero sentire anche a oltre 60 anni di distanza.
  • 1720 Inghilterra il crollo della Borsa e del fallimento di note società finanziarie come la South Sea Company . Il parlamento deve  varare la Legge sulla banche  (Law Bank);
  • 1792 America : panico del 1792, crisi finanziaria per speculazioni di borsa su azioni della Bank of New York;
  • 1840: Inghilterra Bolla delle società delle Ferrovie, crollo e fallimento di molte società ad esse collegate;
  • 1882 Francia caduta della borsa di Parigi e crisi della grande banca Union Generale. La Francia deve concludere con la Cina una pace di compromesso che la vedeva vittoriosa sui campi di battaglia;
  • 1907 America panico dei Banchieri, grossa bolla speculativa sui titoli degli istituti di credito;
  • 1918-1924 Iperinflazione tedesca, il marco crolla nel suo valore di cambio con il dollaro e le altre valute, i soldi non valgono più niente;
  • 1929 America, il Grande Crollo della Borsa di Wall Street perde il 23% in un solo giorno mai visto prima. Inizia la grande depressione,  prima in America, poi nel resto del mondo.
  • 1973 America e Europa,stock petrolifero a seguito della guerra dello Yom Kippur. Nell’occidente inizia il periodo della grande inflazione e poi del Stagflazione ( Stagnazione e inflazione);
  • 1987 America e resto del Mondo: Bolle speculative, Lunedì nero crollo della borsa americana peggiore secondo solo al crollo del 29. Bruciati miliardi di capitalizzazione nel mondo;
  • 1992 Inghilterra, speculazioni sulla sterlina di G. Soros. La banca d’Inghilterra è costretta ad uscire dallo SME e a svalutare la sterlina.
  • 1998 Russia crollo del Rublo perde il 60% del suo valore in 11 giorni;

La storia delle crisi economiche e bolle speculative:

gli anni 2000

  • 2000 America, bolla speculativa di Internet l’indice Nasdaq per il 40% in un anno, in Italia crollo vedi Tiscali;
  • 2001 Argentina default del debito pubblico, tutti pagamenti relativi al debito pubblico vengono congelati. Il panico si propaga su tutti i titoli del debito pubblico paesi emergenti in particolare America Latina,in particolare Brasile Venezuela;
  • 2002 America scandali contabili volatilità sulla borsa di New York poi su tutto il mondo;
  • 2008 America scandalo dei Subprime, legati ai titoli legati ad ipoteche immobiliari ad alto rischio, perdite nelle borse dal 30% al 50% con punte ad ottobre;
  • 2011 America crisi del debito sovrano, il panic selling invade l’America a seguito del declassamento del debito statunitense del 5 agosto. Crollo nelle borse di tutto il mondo. Italia spread BPT/Bund ai massimi crisi del Governo Berlusconi;
  • 2015 Cina bolla speculativa a seguito del denaro facile,  Borsa di Shanghai in caduta libera per il 40% in poche settimane,  l’effetto si propaga su tutte le borse mondiali;
  • 2020 Cina poi Mondo crisi finanziaria a seguito dell’Influenza coronavirus.

Le crisi finanziarie si ripetono a distanza quasi regolare e la crisi successiva deriva da fattori non previsti da quella precedente. I piccoli investitori, fai da te, che prevedono  il futuro con la memoria del passato, sono costantemente alla balia degli eventi e alla volatilità dei mercati. La loro strategia non può mai essere vincente.

La soluzione: affidarsi a professionisti qualificati e soprattutto diversificazione sempre degli investimenti.

Un investimento scarsamente remunerativo ma sicuro, durante  un periodico negativo delle borse,  può essere l’ancora di salvataggio.

Inoltre leggere ed informarsi il più possibile.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te