La sottovalutazione e l’elevato rendimento del dividendo potrebbero invogliare ad acquistare IREN, ma attenzione

La sottovalutazione e l’elevato rendimento del dividendo potrebbero invogliare ad acquistare IREN, ma attenzione. Già a metà dicembre, infatti, scrivevamo che IREN avrebbe tutte le carte in regola per volare in Borsa ma continua stentare. Quando essere compratori?

Nulla è cambiato dopo due mesi e mezzo. Le quotazioni, infatti, sono avanzate solo del 3,3% e, quindi, i discorsi che facevamo all’epoca non sono mutati.

Per gli analisti il consenso medio, infatti, è Buy con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione che sfiora il 40%. Se, poi, si confronta il fair value di IREN con le attuali quotazioni scopriamo che la sottovalutazione è di circa il 65%.

Una valutazione basata sui multipli degli utili, invece, ritorna un titolo sottovalutato di circa il 40%.

Qualunque sia il metodo utilizzato, quindi, IREN mostra enormi potenzialità che, però, non riescono a scardinare i grafici dalla situazione di incertezza che li caratterizza.

La sottovalutazione e l’elevato rendimento del dividendo potrebbero invogliare ad acquistare IREN, ma attenzione: le indicazioni dell’analisi grafica

IREN (MIL:IRE) ha chiuso la seduta del 17 febbraio a quota 2,148 euro in ribasso dello 0,83% rispetto alla seduta precedente.

Sia sul settimanale che sul mensile la tendenza in corso è rialzista, ma le quotazioni si trovano su livelli tali che una chiusura settimanale e/o mensile  inferiore a essi farebbe girare al ribasso la tendenza in corso.

Il livello da monitorare con attenzione passa per area 2,174 euro.

Qualora la settimana in corso dovesse chiudere sotto questo livello le cose si metterebbero male e le quotazioni dirigersi verso i minimi del 2020. In caso contrario IREN potrebbe dirigersi verso area 3 euro e 5  euro nel medio e lungo periodo, rispettivamente.

Time frame settimanale

iren

IREN: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

iren

IREN: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te