La solitudine può essere più letale del fumo

Il mondo moderno è veloce, caotico, sovraffollato. Nessuno penserebbe mai che proprio in questi ultimi decenni sempre più persone soffrono di solitudine: non solo anziani, ma anche moltissimi giovani. A cosa è dovuta questa strana situazione? Quali sono i rischi collegati a questa sensazione? Scopriamo quindi perché la solitudine può essere più letale del fumo.

Perché ci sentiamo soli?

Il nostro mondo è sempre più caratterizzato dall’uso di internet e dei social media. Ironicamente e paradossalmente è proprio a causa loro che la solitudine dilaga sempre più nella società moderna. Il filosofo Aristotele definiva l’uomo un animale sociale, ma abbiamo sperimentato sulla nostra pelle che questa socialità deve essere diretta e fisica, non virtuale. Certo, con internet possiamo avere amici dall’altra parte del mondo, conoscere persone con i nostri interessi o rincontrare vecchi amici. Ma non avremo mai qualcuno con cui condividere gioie e dolori, da chiamare per una passeggiata o per bere un bicchiere di vino. I rischi sono il distacco dalla realtà e l’impoverimento delle relazioni umane.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Attenzione però: alcune volte stare da soli può essere salutare. Anzi, è una risorsa importante sapersi arrangiare e stare bene con sé stessi, per ricaricare le energie o fare chiarezza su alcuni aspetti di noi. Il problema è quando questa solitudine diventa cronica. Ovviamente questa situazione non dipende solo dai social network, ma anche dalle scelte che facciamo e da ciò che ci capita.

I rischi che si corrono

La solitudine può essere più letale del fumo, può provocare seri danni alla nostra salute. A dirlo sono ormai vari studi. Chi soffre di solitudine spesso non riesce ad aprirsi intimamente con le altre persone, ha molti pensieri negativi e un’autostima scarsa.

I primi rischi sono ovviamente collegati alla salute mentale. Chi è soggetto a sentirsi solo è più propenso a soffrire di disturbi mentali, soprattutto di depressione. Inoltre per queste persone è molto più probabile pensare al suicidio.

A livello fisico i rischi non sono certo da meno. In generale tutto il sistema immunitario risulta indebolito da questa situazione. Sono stati riscontrati collegamenti con: aumento di stress e ansia, rischi cardiovascolari e legati alla pressione, aumento di peso e diabete del tipo 2. E ancora disturbi del sonno e della concentrazione, incapacità di prendere decisioni e problemi cognitivi.

I consigli più utili per combattere questa sensazione sono quelli di dedicarsi alle persone a cui vogliamo bene e al volontariato. Trovare un hobby, fare sport e anche adottare un animale che ha bisogno di noi sono altri utilissimi consigli. Infine non bisogna mai avere paura di rivolgersi a un esperto.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te