La settimana appena conclusasi ha reso ancora più incerto e confuso il quadro sul Ftse Mib Future

Sebbene fosse molto difficile vista la situazione di incertezza di cui parlavamo sette giorni fa, la settimana appena conclusasi ha reso ancora più incerto e confuso il quadro sul Ftse Mib Future.

Per meglio capire quanto potrebbe accadere nel breve periodo ci siamo, quindi, concentrati sul time frame giornaliero. In fasi caratterizzate da forte incertezza, solo seguendo da vicino l’andamento delle quotazioni è possibile evitare perdite. Ovviamente, per chi è interessato solo al lungo periodo le indicazioni del time frame settimanale e mensile sono più che sufficienti.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

La settimana appena conclusasi ha reso ancora più incerto e confuso il quadro sul Ftse Mib Future: le indicazioni dell’analisi grafica

Alla chiusura del 3 settembre il Ftse Mib Future ha visto chiudere le sue quotazioni a 26.074 in ribasso dello 0,62% rispetto alla seduta precedente. La settimana, invece, si è conclusa con una variazione al rialzo dello 0,29%.

Da notare che per la seconda settimana consecutiva le quotazioni hanno disegnato una barra inside sul time frame settimanale, un altro indizio di forte incertezza.

Time frame giornaliero

Nel grafico seguente si può notare come la situazione è molto complessa con i livelli critici molto vicini tra loro. Cerchiamo, quindi, di capire quale possa essere lo scenario più probabile andando a fare uno zoom in prossimità dei livelli attuali.

Ftse Mib Future

 

Con la chiusura di venerdì non solo c’è stata la rottura dell’importantissimo supporto in area 26.110, ma anche un segnale ribassista dello Swing Indicator. Sembrerebbe, quindi, che per le prossime sedute lo scenario più probabile sia quello ribassista. Se così fosse le quotazioni si dirigerebbero verso l’obiettivo più vicino in area 25.200. Una conferma in tal senso si avrebbe con una chiusura giornaliera inferiore a 25.630.

I rialzisti potrebbero riprendere il controllo della tendenza in corso nel caso in cui si assistesse a una chiusura giornaliera superiore a 26.540.

Ftse Mib Future

Time frame settimanale

Nulla da aggiungere a quanto scritto nelle settimane precedenti

Per l’ennesima volta nulla è cambiato nello scenario di medio termine. Le quotazioni, infatti, hanno confermato ancora una volta la rottura dell’importantissima resistenza in aera 24.400 (I obiettivo di prezzo). Fino a quando questo supporto non sarà violato le quotazioni punteranno l’obiettivo successivo in area 31.920 (II obiettivo di prezzo). La massima estensione del rialzo passa per area 39.500.

I ribassisti potrebbero prendere il controllo della tendenza solo nel caso di una chiusura settimanale inferiore a 24.400

Ftse Mib Future

Time frame mensile

La chiusura del mese di agosto ha confermato  la rottura della resistenza in area 25.000. Tutto, quindi, procede come da copione con le quotazioni dirette verso il II obiettivo di prezzo in area 30.420. Solo una chiusura mensile inferiore a 21.720 farebbe invertire al ribasso la tendenza di lungo termine.

Per la tendenza di lunghissimo termine, time frame trimestrale, si rimanda al precedente report.

blank

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te