La ruota con le gomme invernali batte ancora la strada

Evitiamo la corsa dal gommista. La ruota con le gomme invernali batte ancora la strada per qualche mese. Ad una prima proroga, 15 maggio, per la sostituzione delle gomme invernali in quelle estive, si aggiunge un’altra al 15 giugno. Il motivo del posticipo della data è chiaro: effetti del coronavirus. In questi giorni con la ripresa delle attività, molti si sarebbero assembrati presso le officine meccaniche per provvedere al cambio. Il Ministero dei Trasporti ha ritenuto utile posticipare il montaggio delle gomme estive che di regola viene fatto da dopo il 15 aprile. Questo dispositivo è riferito a tutte le auto che montano gomme prettamente invernali e per meglio chiarire non si riferisce a chi ha le 4 stagioni.

La corsa dal gommista

Con questa disposizione prendono fiato anche gli stessi gommisti che si sarebbero trovati a fare gli straordinari per garantire in breve tempo la sostituzione delle gomme.

Per chi va a cambiare le gomme

L’ordinaria manutenzione dell’auto rientra tra le attività autorizzate. Meglio portarsi almeno in questi primi dieci giorni una conferma scritta di appuntamento presso l’officina, in modo da sottoporla in caso di controllo delle forze dell’ordine.

Quali sono le sanzioni

In tempi normali non eseguire questa operazione del cambio delle gomme da invernali a estive è sanzionato. Si corre il rischio, infatti di ricevere una multa tra 422 euro a 1695  euro. Ma i rischi non sono soltanto per la tasca ma anche per lo stesso veicolo che non può circolare perché viene ritirato il libretto. Per sbloccare l’impasse bisogna rifare la revisione  presso il Dipartimento dei Trasporti Terrestri.

I pneumatici che vanno cambiati

Per capire quali sono i pneumatici che vanno sostituiti basta leggere la simbologia indicata: M+S, MS, M-S ovvero M&S), anche con indice di velocità Q. Per un altro mese quindi la ruota con le gomme invernali batte ancora la strada, poi sicuramente non sarà più possibile perché il caldo metterà a dura prova la stabilità dell’auto.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te