La ricetta tradizionale dei canestrelli liguri per un biscotto friabile e profumato

La ricerca di un biscotto che soddisfi il desiderio di dolce, che sia friabile ma non troppo burroso, che sia semplice ma comunque goloso, è una sfida. Il panorama della cucina della trazione regionale italiana conserva centinaia di ricette di biscotti. Dapprima questi venivano preparati in casa, cotti nei forni a legna, mentre oggi sono spesso prodotti industrialmente e si trovano facilmente nei supermercati anche fuori dalle regioni di provenienza.

I canestrelli sono dei biscotti tipici di due regioni vicine tra loro, il Piemonte e la Liguria. Questo biscotto, dalla forma floreale di margherita con un foro centrale, ha la caratteristica di sciogliersi in bocca, facendo sentire il gusto e il profumo del burro.

I canestrelli potrebbero essere un giusto connubio tra golosità e friabilità e prepararli a casa non è difficile. Sebbene si trovino facilmente in tutti i supermercati della Penisola, forse farli in casa darà una soddisfazione in più.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

In questo articolo si propone la ricetta tradizionale dei canestrelli liguri per un biscotto friabile e profumato.

La storia dei canestrelli

I canestrelli più conosciuti provengono da Torriglia e al dominio dei Fieschi. Questi, nel XIII secolo, chiamavano questi particolari biscotti con nome di “ruette”, cioè rotelle, e per la sua bontà era stato inserito nel “Genovino d’oro” (moneta genovese con rappresenti sette canestrelli a sei punte come auspicio alla ricchezza). Ancora oggi Torriglia è il maggiore centro di produzione dei canestrelli e detiene la vera ricetta della trazione.

La ricetta tradizionale dei canestrelli liguri per un biscotto friabile e profumato

I canestrelli liguri hanno questo caratteristico profumo di burro che richiama momenti di piacere durante tutta la giornata. Sono perfetti per la colazione, un tè pomeridiano o una merenda. Generalmente serviti con solo zucchero a velo, mentre a Torriglia si può trovare la versione “glassata” con cioccolato.

Ma ecco la ricetta per preparare i canestrelli in casa.

Ingredienti:

a) 500g di farina 00;

b) 300g di burro;

c) 100g di zucchero;

d) Vaniglia in bacca o polvere;

e) 1 albume;

f) 3 tuorli.

Procedimento

Preparare la spianatoia con la farina a fontana. Al centro mettere il burro a temperatura ambiente, i semi della vaniglia, lo zucchero e i tuorli. Impastare velocemente e formare un panetto compatto. Avvolgerlo nella pellicola trasparente e riporlo per mezz’ora in frigo.

Ritornare alla spianatoia che verrà infarinata prima di lavorare nuovamente il panetto. Stendere la pasta fino a ottenere lo spessore di 1cm. Se si riescono a ottenere degli stampi che abbiamo la forma di fiori o margherite, si possono usare quelli per dare forma ai biscotti. Altrimenti si possono usare altre forme.

Rivestire una placca capiente con carta forno e posizionare i biscotti. Lasciare riposare in frigo per ancora mezz’ora.

Preriscaldare il forno a 170°C e dopo aver atteso mezz’ora, infornate i biscotti. Saranno pronti quando si vedrà che la superficie diventa dorata. Lasciate raffreddare sulla gratella del forno fuori dal forno, così che non si prendano di umidità. Spolverare in fine con dello zucchero a velo o mangiare al naturale.

I canestrelli sono perfetti per essere confezionati come regalo. Per mantenerli freschi e fragranti nel tempo, riporli in una latta o in contenitori ermetici.

Ecco la ricetta tradizionale dei canestrelli liguri per un biscotto friabile e profumato, assolutamente da provare.

Consigliati per te