La ricetta della dolcissima marmellata invernale di pere e zenzero senza zucchero 

L’inverno non porta con sé solo freddo e giornate grigie. Questa stagione offre anche una grande ricchezza di prodotti della terra e frutti.

Ed è proprio dall’inverno che trae inspirazione questa marmellata speciale. Pensata per le giornate fredde, quando si ha bisogno di una carezza e di un cibo rassicurante: ecco la ricetta della dolcissima marmellata invernale di pere e zenzero senza zucchero.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Prepararla sarà un gioco da ragazzi e si avrà sempre una merenda pronta che darà grandi soddisfazioni. Anche i bambini ne andranno pazzi.

Pere e zenzero per riscaldare il cuore

L’unione di pere e zenzero dona grande cremosità e delicatezza alla marmellata. La quantità di zenzero infatti non altera il sapore della pera, bensì lo valorizza. Per questo motivo risulta perfetta per essere spalmata sul pane, su una fetta biscottata, o come farcia per torte e crostate, o ancora sui formaggi. Questa ricetta della dolcissima marmellata invernale di pere e zenzero senza zucchero non ha pari. Ecco come si prepara.

Ingredienti:

  • 1 kg di pere abate o altra varietà dolce adatta alla cottura;
  • 50 gr di mele gialle;
  • 25gr di radice di zenzero fresca.

Procedimento:

per prima cosa bisognerà lavare le mele e le pere, eliminarne la buccia e il torsolo. In seguito, la frutta dovrà esser tagliata a pezzetti e riposta in una pentola capiente e col fondo spesso.

Prendere quindi lo zenzero, pelarlo e grattugiarlo finemente. Unirlo poi alla frutta.

La pentola con la frutta va messa su un fornello medio, a fuoco basso. In questo modo la frutta potrà rilasciare il suo succo. Mentre la temperatura sale, la frutta deve essere mescolata di tanto in tanto. Quando la pera risulterà morbida, allora bisognerà frullare tutto con l’aiuto di un minipimer.

La composta va’ poi rimessa sul fuoco (sempre basso) e mescolata di continuo. La pectina presente naturalmente nella mela farà addensare la marmellata in breve tempo. Quando si ritiene che la composta è pronta, allora bisognerà immediatamente riporla bollente in vasetti di vetro sterilizzati. Una volta chiusi, è comunque consigliato procedere con la pastorizzazione grazie alla bollitura dei vasetti chiusi ermeticamente.

Una possibile variante, per chi desidera una marmellata più dolce, consiste nell’aggiungere dell’uvetta. Con una manciata di uvetta, messa in ammollo e poi fatta cuocere insieme alla frutta, la dolcezza della marmellata aumenterà senza dover aggiungere zucchero.

Consigliati per te