La rete unica italiana potrebbe essere una delle maggiori operazioni dei prossimi mesi. Come ci arriva Telecom?

Ormai da molti mesi sono moltissime le voci che si susseguono riguardo la rete unica italiana e di possibili operazioni tra Telecom e Open Fiber. L’operazione, infatti, è molto complessa e riveste anche un ruolo molto strategico in un Paese che vuole puntare molto sulla digitalizzazione.

Al momento, però, a parte la ridda di voci che rincorre il progetto della rete unica italiana, di certezze ce ne sono poche.

Per rendersi conto della complessità e dell’incertezza che circondano l’argomento, basti pensare che i principali quotidiani economici italiani riportano notizie/opinioni tra loro molto diverse.

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

Secondo MilanoFinanza la Cassa Depositi e Prestiti avrebbe intenzione di incrementare la quota in Telecom fino al 25%, per poi guidare la fusione con Open Fiber.

Per Affari&Finanza de La Repubblica, invece, questa operazione sarebbe poco probabile, al contrario di quella che vede un’operazione tra Open Fiber e FiberCop che porti Telecom Italia a una quota di maggioranza relativa nel veicolo, ma con deconsolidamento dell’asset e del debito.

Per IlSole24Ore, invece, l’operazione di fusione sarebbe poco probabile a causa dei dissidi tra Telecom, ENEL e Cassa Depositi e Prestiti.

Come si vede uno scenario molto fluido aperto a qualunque soluzione. Questo spiega anche perché tra l’appeal speculativo e operazioni straordinarie, si alternano seduta euforiche al rialzo e altre euforiche al ribasso.

Analisi grafica e previsionale sul titolo Telecom

Telecom (MIL:TIT) ha chiuso la seduta del 29 giugno in rialzo del 2,58% rispetto alla seduta precedenza a quota 0,3623€.

La proiezione in corso è rialzista, time frame settimanale, ma non riesce a superare il primo ostacolo, in area 0,36578€, lungo il cammino che porta al I° obiettivo di prezzo in area 0,44976€.

Durante le prossime settimane, quindi, monitorare con attenzione area 0,36578€. Una chiusura settimanale superiore a questo livello aprirebbe le porte a un’accelerazione verso gli obiettivi rialzisti indicati in figura. Ricordiamo che il rialzo in corso è supportato dal segnale di BottomHunter.

Le speranza dei rialzisti verrebbero completamente mese da parte nel caso di chiusura settimanali inferiori a 0,2861€.

telecom

Telecom: proiezione rialzista in corso sul time frame settimanale. La linea blu rappresenta i livelli di Running Bisector; la linea rossa i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Nel pannello inferiore è mostrato il segnale di BottomHunter che quando vale 1 indica la formazione di un minimo sul time frame considerato.

Approfondimento

Una scheda completa sul titolo Telecom e gli articoli precedenti sono disponibili qui.

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.