La recrudescenza della pandemia in Europa fa crollare il cambio euro dollaro che accelera verso la parità

La recrudescenza della pandemia in Europa fa crollare il cambio euro dollaro che accelera verso la parità. Tuttavia per i lettori dei report del nostro Ufficio Studi non è una novità. Già da giugno, infatti, abbiamo iniziato a parlare di un cambio diretto verso la parità.

La settimana appena conclusasi ha visto principalmente due cause alla base del tracollo della moneta unica europea.

Gli investitori cercavano un rifugio sicuro dopo che l’Austria ha detto che sarebbe stato il primo paese dell’Europa occidentale a reintrodurre il lockdown totale a causa dell’aumento delle infezioni di COVID-19 e la Germania ha detto che potrebbe seguirne l’esempio, e lo hanno trovato nel dollaro affossando l’euro.

Inoltre tra gli addetti ai lavori sono cresciute le aspettative che i tassi di interesse saranno aumentati più velocemente altrove, in particolare negli Stati Uniti, che in Europa.

La recrudescenza della pandemia in Europa fa crollare il cambio euro dollaro che accelera verso la parità: le indicazioni dell’analisi grafica

Il 19 novembre la chiusura del cambio  euro dollaro (FXEURUSD) è stata a 1,1281 in ribasso dello 0,77% rispetto alla seduta  precedente. La settimana, invece, si è conclusa con un ribasso dell’1,43%

Time frame giornaliero

La tendenza in corso è ribassista e, sebbene abbia trovato un supporto in area 1,1266, ci sono tutte le condizioni affinché il cambio raggiunga il III obiettivo di prezzo in area 1,1175. Su questo livello, poi, ci sono elevate probabilità che si possa ritornare al rialzo verso area 1,15.

La partita decisiva, però, i gioca sui time frame superiori dove si decide la tendenza di lungo periodo.

euro dollaro

Time frame settimanale

Dopo un timido segnale rialzista di qualche settimana fa, con il recupero della forte resistenza in area 1,1618, la situazione è precipitata con le quotazioni che hanno accelerato al ribasso. Adesso, quindi, è in corso una proiezione ribassista che ha il suo prossimo obiettivo in area 1,0972 (II obiettivo di prezzo). L’eventuale rottura anche di questo supporto potrebbe spingere le quotazioni verso la massima estensione del ribasso in area 1,0328.

euro dollaro

Time frame mensile

Anche sul mensile il segnale è molto negativo. Tuttavia, in questo caso c’è ancora un appiglio per i rialzisti. Il supporto in area 1,1487. Una chiusura mensile sotto questo livello farebbe sprofondare l’euro contro il dollaro. In questo caso l’obiettivo del ribasso sarebbe in area 1,04.

euro dollaro

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te