La puzza della lettiera del gatto non sarà più un problema con questo metodo geniale più un rimedio della nonna per profumarla

Chi possiede almeno un gatto conosce benissimo cosa significhi trascorrere del tempo con lui. Tra coccole e dispetti, non ci si annoia mai. È bellissimo condividere del tempo con il nostro amico a quattro zampe, ma se dovessimo trovare una pecca additeremmo, senza dubbio, lo sgradevole odore della pipì.

A differenza di quella del cane, l’urina del gatto ha un odore più forte, decisamente più nauseante. Solitamente, la lettiera è posizionata all’esterno della casa, ad esempio in giardino o in balcone. Tuttavia, alcune persone sono costrette a metterla all’interno per mancanza di spazio.

In questo caso, la puzza si sente eccome. Cosa possiamo fare per evitare di sentire quest’odore sgradevole? In effetti, abbiamo più possibilità. La prima è quella di cambiare subito la sabbia, non appena il gatto abbia finito di fare i bisogni. La seconda è quella di aggiungere alla lettiera del bicarbonato, il quale assorbirà il cattivo odore.

In questo modo, la puzza della lettiera del gatto sarà un lontano ricordo. Tuttavia, non è semplice cambiare la lettiera ogni volta. Stiamo per svariati minuti abbassati, prendendo a poco a poco la sabbia sporca per buttarla nella spazzatura.

Facendo così, sprechiamo tempo e facciamo del male anche alla nostra schiena. Soprattutto se abbiamo una certa età. Ecco che entra in gioco un metodo semplice, ma davvero geniale, che ci aiuterà a risparmiare tempo.

Un sacchetto come un cestino

Non dobbiamo fare altro che adagiare un foglio di giornale sulla lettiera e, dopo, un sacchetto di plastica aperto, le cui estremità andranno “attaccate” ai bordi della lettiera. A questo punto, aggiungiamo la sabbia e una spolverata di bicarbonato.

In questo modo, non solo la puzza non si sentirà, grazie al bicarbonato, ma non avremo più problemi con il mal di schiena, grazie al metodo del sacchetto. Basta alzare le estremità e buttare direttamente il sacco dentro la spazzatura.

Il foglio di giornale serve, invece, per assorbire eventuali perdite dal sacchetto, semmai dovesse essere bucato. Se il foglio sarà sporco, lo cambieremo. Comunque, oltre al bicarbonato, possiamo usare anche il borotalco, il quale ha la stessa funzione. Infatti, è capace di assorbire i cattivi odori.

La puzza della lettiera del gatto non sarà più un problema con questo metodo geniale più un rimedio della nonna per profumarla

In ogni caso, almeno due volte a settimana, dovremmo dedicarci alla pulizia della lettiera. Nonostante il metodo del sacchetto, potrebbero esserci dei residui. Trattandosi pur sempre di feci e urina, potrebbero esserci dei batteri. Inoltre, ricordiamo che gli scarafaggi sono saprofagi, ossia si nutrono di escrementi.

Quindi, se non vogliamo attirare la loro attenzione, sarebbe opportuno tenere la lettiera pulita e profumata. Immergiamola in una bacinella capiente con acqua calda, aceto e limone. Così sarà disinfettata da eventuali germi e batteri e profumata al limone.

Lettura consigliata

Se la casa continua a puzzare dopo ore di mocio è per questo banale errore, ma ecco come rimediare facendola splendere e profumare

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te