La polenta alla boscaiola, una ricetta autunnale molto gustosa

La polenta alla boscaiola è una ricetta molto gustosa che sorprenderà i palati di ogni tipo ed adatta al periodo autunnale.

L’elemento fondamentale è il mais, detto anche granturco. Curioso è l’aggettivo “turco” associato a questo tipo di grano, che non sta affatto ad indicare la Turchia come paese di origine del prodotto, ma semplicemente una terra molto lontana.

Intorno al 1500 infatti, quando il mais o granturco venne importato in Europa dall’America meridionale, si usava dare l’attributo “turco”  a tutto ciò che proveniva da paesi stranieri.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
One Power Zoom: i veri occhiali con lenti autoregolabili - Due al prezzo di uno

CLICCA QUI

Inoltre il nome polenta deriva dal latino: sembra infatti che gli antichi romani si cibassero di una specie di densa pappa fatta di orzo e semi di lino, molto simile alla nostra polenta.

Il granturco è facilmente deteriorabile, soffre il caldo e l’umidità, per cui è consigliabile rifornirsi di farina gialla volta per volta, evitando di conservarla in dispensa per lungo tempo.

Gli ingredienti della polenta alla boscaiola

  • 500 g di farina gialla
  • pollo di circa 1 kg
  • 300 g funghi coltivati a scelta
  • 3 cucchiai di conserva di pomodoro
  • 2 tazze di brodo
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 2/3 foglie di alloro
  • 1 cipolla
  • 50 g di lardo
  • 1 noce di burro
  • mezzo bicchiere di olio
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • sale e pepe q.b.

 Ecco come si prepara la polenta alla boscaiola, una ricetta autunnale molto gustosa

  • Fiammeggiare il pollo per eliminare eventuali segni di peluria o piume
  • Togliere le interiora del pollo e tagliarlo a pezzi separando con cura le giunture per non frantumare le ossa
  • Lavare il pollo ed asciugarlo
  • Raschiare il gambo del fungo con un coltello a lama liscia verso la radice
  • Strofinare con un panno umido i funghi senza romperli e tagliateli a fettine
  • Tritare finemente la cipolla, la carota, il sedano, il lardo
  • Far rosolare con il burro e l’olio unendo le foglie di alloro che si dovranno togliere a fine cottura
  • Buttare nel condimento i funghi, poi il pollo e appena tutto sarà rosolato, bagnare con un bicchiere di vino rosso
  • Aggiungere il sale e il pepe e la conserva di pomodoro diluita in una tazza di brodo.

Quindi far cuocere a fuoco lento per 15 minuti e versare se occorre, un’altra tazza di brodo e far cuocere a fuoco lento per circa un ora e mezza.

Nel frattempo preparare la polenta con 1 litro e mezzo di acqua, sale e 500 g di farina gialla.

Porre sul fuoco la pentola con l’acqua e il sale. Quando bolle, mescolando sempre, aggiungere la farina gialla e far cuocere per 40 minuti sempre mescolando.

Questa ricetta va considerata per la polenta non precotta. (In alternativa si potrà usare la polenta precotta in vendita in tutti i supermercati).

Terminata la cottura della polenta, disporla tutta sul piatto da portata, far un incavo nel centro per mettervi il sugo di cottura, i pezzi di pollo ed i funghi, e la polenta alla boscaiola è pronta per essere servita.

Approfondimento

La ricetta del panino napoletano come lo fanno a Napoli

Consigliati per te