La pianta di basilico si può avere tutto l’anno basta scegliere la specie giusta

Quando arriva il caldo e possiamo far crescere la nostra pianta di basilico siamo le persone più contente al Mondo. Poi ci intristiamo quando arriva il freddo, perché vediamo che la nostra piantina inizia a dirci addio. Ma la pianta di basilico si può avere tutto l’anno, basta scegliere la specie giusta, così non avremo nessun problema durante l’inverno. Quindi se l’obiettivo è avere pesto fresco tutto l’anno è possibile. Non è precisamente come il basilico che tutti abbiamo sui balconi, questo è diciamo suo cugino.

Il cugino che dura tutto l’anno

Sul balcone quindi possiamo tenere entrambe le piante. La pianta di basilico genovese la sfrutteremo soprattutto d’estate, il resto dell’anno sfrutteremo l’altra. Quest’ultima poi può essere usata anche come pianta d’arredo in giardino. Infatti questa tipologia di basilico, il basilico perenne, non teme i climi freddi. Evitiamo però di esporlo ad intemperie. E se viviamo in luoghi dove fa troppo freddo, diciamo sotto lo zero, conviene tenerlo in casa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

La pianta di basilico si può avere tutto l’anno basta scegliere la specie giusta

Vediamo allora passo dopo passo come prenderci cura del nostro basilico perenne. Abbiamo intanto visto che possiamo tenerlo tutto l’anno. Se le temperature fuori diventano troppo fredde, allora portiamolo in casa. Se è coltivato in giardino, strappiamone un pezzo con radici e mettiamolo in un vaso in casa.

Il basilico perenne possiamo definirlo come una pianta indistruttibile. Cresce benissimo in qualsiasi terreno, quindi non dobbiamo farci troppi problemi. Se proprio la vogliamo al meglio, allora coltiviamola in un terreno ricco di materia organica. Possiamo così aggiungere un po’ di compost. Come il cugino genovese, va tenuto comunque alla luce e ama essere baciato dal sole. Le innaffiature devono essere regolari. Oltre a ciò non ha bisogno di grandi cure.

Il basilico perenne possiamo coltivarlo tramite talea oppure con i semi. Per la talea, basta tagliare una porzione di pianta lunga 15 centimetri e metterla in un terriccio. Si può fare anche la talea in acqua, un po’ come si fa con l’avocado. Oppure possiamo provare con i semi. La semina deve avvenire in un periodo primaverile caldo. Mettiamo i semi nella terra bella ricca, li copriamo e li lasciamo al sole. Dopo circa due settimane dovrebbero iniziare a vedersi le prime foglie.

Ed ecco che così possiamo condire i nostri piatti preferiti con il basilico anche d’inverno.

Approfondimento

Pochi cucinano il cavolfiore così e chi non lo fa non sa cosa si perde

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te