La pianta dell’amore fortunato da regalare alla festa di San Valentino 

La festa di San Valentino è prossima e se non abbiamo ancora pensato al regalo, ecco che in aiuto ci viene la natura con una bellissima pianta. Se è vero che il giorno 14 bisogna regalare qualcosa che esprima l’amore, allora questa è proprio la pianta dell’amore fortunato da regalare alla festa di San Valentino.

Per un amore che dura

È bello poter trasmettere attraverso un oggetto anche un significato. Si cerca allora qualcosa che possa durare nel tempo e che vedendola ci si ricordi dell’occasione e dei sentimenti che legano l’uno all’altro.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Senza dover ricorrere al diamante che è per sempre, si può esprimere altrettanto bene questo sentimento di amore durevole. Magari con una pianta che madre natura già ci confeziona in questo senso.

Hoya Kerrii, la pianta dell’amore

Anche se quando si pensa all’amore non si può fare a meno di ricordare la rosa rossa, tuttavia possiamo anche ricorrere ad uno dei disegni più spontanei e che i bambini imparano per prima, il disegno del cuore.

C’è una pianta, precisamente una pianta grassa dalle foglie che hanno esattamente la forma del cuore. Il suo nome è Hoya Kerrii, chiamato anche “il cuore fortunato”, perché è una bellissima pianta grassa le cui foglie hanno esattamente la forma di un cuore.

Un regalo per San Valentino

Questa pianta è originaria del Sud Est asiatico e nella lingua locale Hoya Kerrii significa “cuore di cera”, proprio per la sua forma. Durante il periodo di San Valentino presso i fioristi si trovano dei simpatici vasetti in cui è piantata la sola foglia, dalle dimensioni che si preferiscono. Ha un bellissimo effetto visivo e certamente è un regalo che non va nel dimenticatoio.

La pianta dell’amore fortunato da regalare alla festa di San Valentino

Quali sono le cure per l’Hoya Kerrii? Non c’è bisogno di avere un pollice verde per curare questa piantina a forma di cuore. Si può tenere in casa e basta non esporla alla luce diretta del sole. Meglio la luce naturale che quella artificiale.

Non ha bisogno di un’annaffiatura frequente, ma un pochino d’acqua 3 volte al mese è più che sufficiente. L’acqua va messa ai bordi del vaso e la foglia non ha bisogno di concime.

Con queste semplici attenzioni sarà il regalo che ricorderà per anni il giorno di San Valentino.

Ecco 2 piante d’appartamento a cui prestare attenzione.

Consigliati per te