La nuovissima app che permetterà di visualizzare e avere sempre a portata di mano il proprio certificato vaccinale europeo anti-Covid

Il 20 maggio scorso è stato istituito il certificato Covid per l’Unione Europea, che entrerà in vigore dal prossimo 1 Luglio. Con questo pass è possibile circolare liberamente per i 27 Paesi membri dell’UE. L’accesso ai tamponi avrà un prezzo definito “equo” dalla presidentessa della Commissione Europea Ursula von der Leyen. Il pass sarà sia in formato cartaceo che digitale.

Come funziona questo nuovo pass europeo?

Il Covid Pass europeo attesterà la vaccinazione, l’effettuazione del test ad esito negativo o la guarigione dall’infezione.

Questo certificato rimarrà in vigore 12 mesi e non sarà considerato un documento di viaggio, cioè la libera circolazione sarà possibile anche senza di esso.

In Italia, per favorire la diffusione e l’utilizzo di questo nuovo certificato, la Pubblica Amministrazione metterà a disposizione dal 1 luglio una sua app.

Qual è la nuovissima app che permetterà di visualizzare e avere sempre a portata di mano il proprio certificato vaccinale europeo anti-Covid? Vediamola insieme.

La nuova app dell’Amministrazione Pubblica si chiamerà “Io“, e sarà disponibile sullo smartphone degli Italiani dal 1 luglio. A dare la notizia è stato il Ministro per l’Innovazione Vittorio Colao (famoso per il Piano Colao discusso l’anno scorso). “Saremo pronti già da metà Giugno”, dice Colao, e da Luglio prenderà il via il certificato Covid digitale per l’Europa e l’app italiana “Io”. “È un certificato, non un passaporto”, afferma sempre il Ministro, “e per chi avrà l’app non servirà neppure scaricarlo, arriverà direttamente una notifica sul cellulare”.

L’UE ha approvato quindi “Io”, la nuovissima app che permetterà di visualizzare e avere sempre a portata di mano il proprio certificato vaccinale europeo anti-Covid. Sarà infatti uno dei canali ufficiali su cui poter visualizzare il proprio certificato. Si attende solamente che si attivi l’infrastruttura europea che gestisce i documenti digitali.

Ma cosa ne sarà dei nostri dati?

I propri dati personali rimarranno nel Paese di origine e non verranno condivisi con il Paese visitato. Per ulteriori dettagli, tuttavia, dovremmo aspettare nuove notizie.

 

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te