La migliore torta al testo umbra fatta in casa senza lievito

Una delizia della cucina umbra che viene proposta in diverse varianti a seconda della zona in cui ci si trova.

La tradizione vuole che venga cotta sul testo in pietra. È un utensile che trova le sue origini nelle tegole in laterizio sulle quali gli antichi romani cuocevano le focacce.

Ha una forma circolare ed è fatto in pietra refrattaria. Attualmente si trovano delle versioni in ghisa, anch’esse ottime.

La torta al testo può essere consumata come sostituto del pane o farcita in diversi modi, perlopiù con prodotti tipici.

La migliore torta al testo umbra fatta in casa senza lievito

In alcuni ristoranti umbri ammirare la cottura della torta al testo è davvero uno spettacolo. Ci si trova davanti ad immensi camini con le braci ardenti e i testi messi in fila come soldati che accolgono l’impasto ben steso. L’appetito è assicurato, anche senza consumare aperitivi.

Il testo si può acquistare online, oppure non bisogna farsi sfuggire l’occasione durante una gita in Umbria. Quelli in ghisa hanno un prezzo che si aggira intorno ai 40 euro.

Per preparare l’impasto dovremo avere a disposizione:

  • 500 g di farina 0;

  • 250 ml di acqua gassata e fredda;

  • 1 cucchiaio di olio d’oliva;

  • 1 cucchiaio di sale.

Non si usa strutto, né lievito o bicarbonato per la ricetta originale.

Il procedimento è semplice e veloce. Basterà impastare la farina con i liquidi. Dovremo lavorare fino a che l’impasto non sarà liscio e morbido. Lo lasceremo riposare per 30 minuti a temperatura ambiente avvolto nella pellicola. Dividiamo poi l’impasto a seconda della grandezza del testo e stendiamolo creando dei dischi del giusto diametro.

Le piastre dovranno essere calde prima di metterci l’impasto a cuocere. La cottura richiederà circa 3 minuti per lato ma ci si dovrà regolare perché i tempi possono variare a seconda del testo utilizzato. La torta dovrà avere la giusta doratura e sarà bene girarla più volte durante la cottura.

Con che cosa farcire la torta al testo

In Umbria la farcitura più tradizionale è quella con prosciutto nostrano saporito. Quando la torta è ancora calda viene aperta e all’interno vengono messe le fette di prosciutto che con il calore rilasceranno i profumi ed il grasso si scioglierà fino a diventare trasparente. Questa è la migliore torta al testo umbra. Un’altra versione da urlo è quella con erbe di campo ripassate con aglio e peperoncino e delle fette di pecorino locale. Anche erba e salsiccia umbra oppure peperoni arrosto e salsiccia sono fenomenali. C’è chi preferisce capocollo e pecorino o chi sceglie crudo e erbette. La scelta è infinita ed il gusto impareggiabile.

Mangiata calda è avvolgente, perché risulta croccante fuori e morbida all’interno. Ma si può anche utilizzare al posto del pane per preparare gustosi pranzi al sacco da consumare in spiaggia o in una gita fuori porta.

Lettura consigliata

Ecco 4 cose da fare tra cui mangiare bene sul Lago Trasimeno per un weekend da favola spendendo anche poco

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te