La migliore strategia per investire nel 2020

In vista degli ultimi mesi del 2019 non si può non pensare già all’immediato futuro. Quale sarà la migliore strategia per investire nel 2020?

I consigli su come investire nel 2020

Fondamentalmente le cose che hanno caratterizzato il 2019, dovrebbero essere le stesse che continueranno nel 2020. Il problema è, appunto, capire come continueranno. Il che non è semplice. Per questo motivo è bene sin da subito organizzare i propri investimenti in modo che qualsiasi cosa accada ci si trovi sempre protetti. I consigli da adottare?

Risparmiare da subito e in ogni occasione possibile, diversificazione degli asset, taglio su commissioni e, per quanto possibile, sulle tasse. Non solo, ma è bene anche evitare il più possibile il rischio, specie se ingiustificato.

La revisione del portafoglio? Non eccessivamente spesso: una volta all’anno può essere sufficiente. Queste le regole base. Ma nello specifico per i prossimi 12 mesi e oltre, magari fino a coprire l’intero 2020, quali saranno le migliori strategie per investire?

Stock Picking e rischio

Con la questione dazi sempre in piedi, dazi che oltre alla Cina riguarderebbero presto anche il Vecchio Continente, è bene ampliare le proprie vedute. La migliore strategia per investire nel 2020 è ancora lo Stock Picking. Ma anche e soprattutto ampi orizzonti geografici. Il motivo?

Molte aziende, proprio per paura delle politiche protezioniste che si stanno diffondendo ovunque, hanno deciso di rivedere le proprie catene di approvvigionamento. Contemporaneamente anche la propria asset allocation soprattutto in caso di investimenti internazionali.

E per l’Italia?a migliore strategia per investire nel 2020

Attualmente Piazza Affari può registrare una performance che da inizio anno vede sfiorare il 20% in territorio positivo. Un elemento non indifferente se si pensa alle paure di recessione che continuano a diffondersi. Allargando la visuale sul lungo periodo, però, come sappiamo, i mercati azionari sono sempre quelli che offrono la performance migliore. Da monitorare il settore bancario. I tassi di interesse che sono e resteranno bassi a lungo potrebbero portare anche diversi protagonisti del panorama italiano verso una serie di fusioni. Qualche nome già si fa: Banco Bpm e Ubi

Approfondimento

Conviene ancora investire in BTP?

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.