La Matrice di Eisenhower o di Covey

Il tempo non basta mai, in ufficio ci sono tante cose da fare e si rischia di perder tempo senza rendersene conto. Come fare quindi per ottimizzare il lavoro ed essere produttivi senza essere dei robot? Uno dei metodi maggiormente apprezzati e che porta risultati tangibili e immediati è il metodo meglio conosciuto come la matrice di Eisenhower o di Covey. Di fatto, Eisenhower è il papà di questo modello e Covey colui che ha studiato a fondo il metodo e apportato alcune importanti variazioni.
Partiamo dalla distinzione tra urgente, importante e superfluo. Spesso si fa confusione e si ritiene che se una cosa è urgente allora è anche importante e viceversa: una cosa importante è urgente. Non è proprio così perché il carattere di urgenza dipende soltanto dal tempo e quindi si tratta di faccende che bisogna sbrigare subito perché con scadenza imminente.

La matrice di Eisenhower
Questa matrice si basa proprio sul concetto di urgente / non urgente e importante/ non importante. Si traccia una grigia su di un foglio con quattro caselle, le prime due colonne saranno nominate “urgente” e non “urgente” mentre le due righe orizzontali che incrociano le colonne saranno nominate “importante” e “non importante”.
Otterremo da questo quattro blocchi o riquadri così composti: Urgente + Importante, Non urgente + Importante, Urgente + non importante e Non urgente + non importante.

La Matrice di Eisenhower o di Covey ultima modifica: 2018-10-03T17:46:30+02:00 da Franco Laureana

Trova il tuo broker

Tickmill
XM
Ava Trade

Consigliati per te

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.