La mancanza di questo importante nutriente può causare depressione e ansia

Sono diverse le cause che si nascondono dietro l’ansia e la depressione. Su queste patologie infatti incidono moltissimi fattori legati sia al passato che al presente. Sempre di più però la scienza sta studiando anche gli effetti di certi nutrienti sul nostro cervello. Secondo diversi studi infatti la mancanza di questo importante nutriente può causa depressione e ansia. Ecco di cosa stiamo parlando.

Cosa dice la scienza

Pare che gli effetti del magnesio sulla depressione e l’ansia fossero conosciuti fin dagli anni ‘20. Già allora infatti alcuni medici iniettavano magnesio nei loro pazienti per curare la loro depressione. Negli anni la scienza ha fatto passi da gigante nell’individuare il nesso tra carenza di magnesio e disturbi dell’umore. Molte ricerche confermano la teoria, tra queste un interessante studio pubblicato dalla University of Adelaide Press nel 2011 e consultabile su PubMed.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Il magnesio è sempre più ridotto nel cibo che mangiamo. Viene infatti spesso eliminato nei processi di preparazione del cibo. Come spiega la psichiatra Emily Deans, inoltre, situazioni di forte stress fanno diminuire i livelli di magnesio nel corpo. Livelli bassi di magnesio sono spesso riscontrati in pazienti affetti da depressione maggiore, sindrome premestruale e disturbi d’ansia. Secondo diversi studi assumere del magnesio sotto forma di integratore aiuta ad alleviare i sintomi di queste patologie. In questi casi il magnesio più efficace sembra essere il cloruro di magnesio, assorbito più facilmente dal corpo.

Cosa fare se si soffre di ansia e depressione?

La mancanza di questo importante nutriente può causare depressione e ansia, ma cosa fare in questo casi? Ovviamente non bisogna auto-diagnosticarsi. Come in tutti i casi che richiedono cure mediche, anche per ansia e depressione bisogna rivolgersi a un professionista. Eseguendo degli appositi esami del sangue è infatti possibile scoprire se per caso i livelli di magnesio sono troppo bassi. In questo caso un medico potrà prescrivere o consigliare una terapia a base di integratori di magnesio. In caso di stati ansiosi o depressivi è comunque consigliato rivolgersi anche a uno psicoterapeuta o a uno psichiatra, magari portando con sé i risultati degli esami del sangue. Questi professionisti potrebbero infatti consigliare l’integrazione con terapie farmacologiche o colloqui psicoterapeutici.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te