La guida per aumentare la propria autostima e avere successo nella vita

Una situazione che non fa piacere a nessuno è quella di essere messi da parte da familiari o conoscenti per le decisioni, piccole o grandi che siano. Tutto questo perché l’insicurezza di certe risposte o l’incapacità di controbattere abbassa la nostra reputazione decisionale. Peggior situazione è nel mondo del lavoro dove un carattere alla “ragionier Fantozzi”, ci terrà lontani dall’essere interpellati.

Verranno, invece, rifilati i peggiori lavori vista la nostra accondiscendenza. Tutto questo è reversibile: riuscire a dire il proprio parere o controbattere quello che non si ritiene opportuno è possibile. Una guida per aumentare la propria autostima e avere successo nella vita aiuterà gli insicuri a migliorare questa falla.

L’unica persona in cui credere è se stessi

Una sola parola: autostima. Questa si ha quando il proprio giudizio e la sicurezza in sé stessi sono l’unica arma di vittoria. Tutto questo senza affidare le decisioni agli altri e soprattutto senza aspettarsi di ottenere per forza la loro approvazione. Per far sì che questo avvenga bisogna mettere da parte il timore di errare, perché l’errore, se capita, aiuta a crescere. Portare avanti le proprie idee e fallire, rimanendo dignitosamente in piedi, darà quella spinta in più per il prossimo obiettivo.

Con il coraggio non ci si nasce, ma si sviluppa ogni volta che la vita ci mette davanti problematiche inaspettate. Seguire alcune semplici accortezze possono di sicuro aiutare per sviluppare questa parte nascosta del nostro carattere.

La guida per aumentare la propria autostima e avere successo nella vita

L’egoismo non è mai una cosa positiva ma in questo caso se usato bene può farci fare la differenza. Il poter riuscire a fare qualcosa che vogliamo solo noi stessi è molto gratificante. Poter decidere un ristorante dove mangiare o declinare una mansione in ufficio perché non piace sono solo alcuni esempi.

Subito correlato c’è la capacità di non chiedere conferme sempre agli altri. L’acquisto di un vestito che piace solo a noi o andare a vedere un film disapprovato da tutti dimostrerà la capacità di non farsi influenzare oppure di dipendere sempre dagli altri. Questo non significa non ascoltare i pareri altrui, che sono comunque costruttivi e condivisibili, l’importante è poi fare quello che si crede.

Un ultimo suggerimento è quello di non sembrare un tipo che si lamenta dei propri problemi. Le persone tenderanno ad isolarci credendoci pesanti. Meglio sorridere e vedere sempre il lato positivo, magari sdrammatizzando e ascoltando di più gli altri.

Consigliati per te